CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Ambiente 18/02

Cittadini segnalano odori nauseabondi, il Comune: "Chiesto ad Arta e Asl di intervenire"

Menna e Cianci: "Servono strumentazioni adeguate a rilevare le emissioni"

Da questa mattina diversi cittadini hanno segnalato, con preoccupazione, la percezione di odori nauseabondi in diversi quartieri città. Numerose anche le segnalazioni raccolte dall'amministrazione comunale per gli "odori nauseabondi dovuti dalle emissioni provenienti dalla Zona Industriale di Punta Penna", spiegano il sindaco Francesco Menna e l'assessora Paola Cianci.

"Condividiamo la preoccupazione dei cittadini e per questo l’Ufficio Ambiente si è attivato immediatamente per trasmettere all’Arta e alla Asl una nota affinché ci sia un intervento concreto su una problematica che si ripete da mesi. Non è la prima volta che chiediamo aiuto agli Enti competenti. Già in passato abbiamo chiesto di verificare la qualità dell’aria", scrivono il primo cittadino e l'assessora.

"È necessario adoperare una strumentazione adeguata poiché quella normalmente utilizzata non è idonea a rilevare gli agenti inquinanti diversi da quelli provenienti dalle emissioni delle automobili. Invitiamo pertanto la Regione Abruzzo ad investire risorse economiche per dotare l’Arta di rilevatori utili ad entrare nel merito della criticità che va superata per il bene della salute dei cittadini, dei lavoratori delle attività economiche limitrofe e dell’equilibrio ambientale della Riserva di Punta Aderci. Auspichiamo di avere risposte adeguate. Nel frattempo continuiamo a confrontarci con l’Università G. D’Annunzio che sta lavorando a delle sperimentazioni scientifiche, a terra e a bordo di droni, attraverso lo sviluppo di apparecchiature finanziate con fondi europei erogati dal Ministero dell’Università e della Ricerca".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi