CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


7 marzo 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Foibe, celebrato il Giorno del Ricordo a Vasto e San Salvo

Ricorrenza in tono minore a causa del Covid-19

Nel Giorno del Ricordo, gli attivisti del Comitato 10 febbraio hanno deposto stamani una corona d'alloro in largo Tommaso Saraceni, finanziere vastese vittima delle foibe.

L'obiettivo della ricorrenza è "ricordare la tragedia del secondo dopoguerra, nella quale, per mano di partigiani titini ed italiani, migliaia di nostri connazionali furono gettati nelle foibe, profonde cavità carsiche, ed altrettanti furono costretti ad abbandonare la propria terra d’Istria, di Fiume e di Dalmazia, per sfuggire ad una vera e propria pulizia etnica", dice il respsabile provinciale del Comitato 10 febbraio, Marco di Michele Marisi.

San Salvo - Nel rispetto delle norme anti Covid-19, questa mattina, l’amministrazione comunale di San Salvo ha celebrato, seppur in tono minore, il Giorno del Ricordo con la deposizione di una corona d’alloro al Monumento ai Caduti.

Il sindaco Tiziana Magnacca ha ribadito come il Giorno del Ricordo sia diventata una commemorazione condivisa nel ricordo dell’esodo istriano che ha visto circa 350mila persone abbandonare le loro case e la loro terra, con migliaia di persone massacrate nelle foibe per volontà proprio del dittatore Tito. Avvenimenti che hanno segnato nel profondo l’Italia per una storia per lunghi anni negata. 

Il sindaco Magnacca ha ricordato, citando il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che "si deve soprattutto alla lotta strenua degli esuli e dei loro discendenti se oggi, sia pure con la lentezza e fatica, il triste capitolo delle Foibe e dell’esodo è uscito dal cono d’ombre ed è entrato a far parte della storia nazionale, accettata e condivisa. Conquistando, doverosamente, la dignità della memoria". 

Erano presenti il presidente del Consiglio Eugenio Spadano, gli assessori Maria Travaglini e Tony Faga e il responsabile provinciale del Comitato 10 febbraio Marco Di Michele Marisi.

Guarda le foto

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi