Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


6 marzo 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 25/01

Vandali si accaniscono contro la piccola pesca: barca spinta in mare si schianta sugli scogli

Molino (Vivere Vasto Marina): "Serve area illuminata e sorvegliata"

Vasto Marina: il recupero della barca La barca era al sicuro sulla sabbia. Qualcuno l'ha slegata e spinta fino al mare. Si è schiantata sugli scogli ed è grave il danno subito da un operatore della piccola pesca di Vasto Marina.

L'atto vandalico è stato compiuto nella notte tra sabato e domenica, quando mani ignote sono entrate in azione nel tratto nord dell'arenile e si sono accanite contro la piccola imbarcazione, lasciandola in balia delle onde e delle fortissime raffiche di vento. Ieri mattina il proprietario l'ha ritrovata qualche decina di metri più a nord: si era schiantata sulla scogliera prospiciente il Monumento alla Bagnante. 

Il consorzio Vivere Vasto Marina, che raggruppa commercianti e imprenditori turistici, chiede all'amministrazione comunale uno spazio in cui i pescatori possano mettere al sicuro i propri natanti: "Serve una zona illuminata per le barche e idonea per servizi di vigilanza", dice il presidente del consorzio, Piergiorgio Molino. "Proteggere la piccola pesca da atti di vandalismo ha un duplice scopo: preservare l'attività e le attrezzature, perché la barca distrutta era un mezzo di sostentamento economico, e tutelare anche un attrattore turistico, perché così chi viene in vacanza puà fare l'esperienza di assistere alla vendita del pesce appena pescato. A Fossacesia un'area per la piccola pesca è stata finanziata dal Flag Costa dei trabocchi. Anche a Vasto si dovrebbe fare la stessa cosa".

Già in passato sono stati numerosi i raid contro le barche di Vasto Marina. Anche di recente: ignoti hanno provato a bruciarne una a giugno del 2020 [LEGGI].

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi