Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


26 febbraio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 17/01

Dai Ds al Pd, Lembo torna segretario: "Non dobbiamo vergognarci di parlare di ambiente"

Ieri la scelta unanime del congresso Il primo messaggio è al mondo ecologista

Simone Lembo (Pd)Segretario lo è già stato. Non del Pd, che non esisteva ancora, ma dei Democratici di sinistra alla vigilia delle elezioni del 2006, le prime vinte dal centrosinistra a Vasto. A distanza di una quindicina d'anni, Simone Lembo torna alla guida del partito in città. La sede è la stessa, in piazza del Popolo. All'epoca, si chiamava sezione, oggi circolo. Nell'ultimo quinquennio, quella sede è rimasta quasi sempre vuota.

All'indomani del congresso che, in videoconferenza, lo ha eletto all'unanimità, Lembo parla dell'operazione rilancio. I dem escono così da quasi un un anno di commissariamento successivo alle dimissioni del precedente segretario, Luciano Lapenna. Undici mesi e mezzo affidati al comitato reggente composto dallo stesso Lembo e da Nicola Della Gatta, Anna Bosco e Sabato Giuliano, quest'ultimo subentrato dopo le dimissioni di Fabio Giangiacomo. Il nuovo segretario a breve ufficializzerà il direttivo, "non più di trenta persone", e la segreteria. Vuole "parlare con gli iscritti per mettere a punto le tematiche e gli argomenti". 

Simone Lembo, come ha fatto a mettere tutti d'accordo?

"Sono tutti compatti sul mio nome e sulle cose da fare, c’è voglia di partecipazione e di rilanciare l’azione politica un partito che ha ancora tanto da fare". 

Su quali basi programmatiche ha avuto il consenso del partito?

"Sull'innovazione e sulla necessità di aprirsi alle nuove generazioni. La pandemia ci ha messo di fronte a questioni nuove: le tematiche ambientali, di cui dobbiamo riappropriarci, e poi il lavoro, a partire dalle micro e piccole imprese, che io conosco bene". Lembo è direttore provinciale di Confesercenti. 

Lei è stato segretario dei Ds. Con la sua segreteria il partito si sposta più a sinistra?

"Provengo dai Ds e mi sento figlio del Partito democratico, ci sono nato dentro. E ho imparato a conoscere le varie anime del Pd, tra solidarietà, lavoro, ambiente. L'ambiente è un tema di cui dobbiamo riappropriarci, perché è una parola che a volte ci siamo vergognati di pronunciare". 

Di recente il Partito socialista ha chiesto dialogo con quel pezzo di centrosinistra che ha contribuito a fondare il polo civico La Buona Stagione e non con soggetti politici che, secondo i socialisti, non hanno nulla a che fare con la coalizione che amministra la città. Lei come risponde a questa sollecitazione?

"Noi dobbiamo dialogare con tutti. E capire che i tempi sono cambiati. Il nostro avversario è il centrodestra". 

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       

      Chiudi
      Chiudi