Raccolgono i rifiuti e puliscono la spiaggia: "Facciamo la nostra parte, non rimaniamo a guardare" - L’appello dei giovani che questa mattina hanno pulito la spiaggia di Casarza
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


15 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Ambiente 13/01

Raccolgono i rifiuti e puliscono la spiaggia: "Facciamo la nostra parte, non rimaniamo a guardare"

L’appello dei giovani che questa mattina hanno pulito la spiaggia di Casarza

Sara Bucciarelli e Andrea Benedetti"Iniziare a dedicare, secondo le proprie possibilità, parti del proprio tempo libero per svolgere un'attività soddisfacente e utilissima". È questo l'appello rivolto ai cittadini dai giovani che, questa mattina, hanno deciso di dedicarsi alla pulizia di una frazione della spiaggia di Casarza.

"La nostra Regione è tornata ad essere zona gialla pochi giorni fa, quando ci siamo chiesti: 'qual è il miglior modo per sfruttare questa occasione?' – spiegano Sara Bucciarelli e Andrea Benedetti -. Così abbiamo deciso di dedicare una mattina, questa mattina, alla pulizia e alla raccolta dei rifiuti in una frazione della spiaggia di Casarza. È stata un'occasione stimolante che ci ha restituito parte dell'entusiasmo che il periodo restrittivo passato ci aveva portato via – affermano -. È stato piacevole ed ammirevole l'affetto dedicatoci dai passanti: sentire che i propri sforzi per l'ambiente e per la comunità sono apprezzati ci spingerà a fare ancora meglio e di più".

"L'appello che facciamo a tutti coloro che tengono al nostro meraviglioso litorale è quello di iniziare a dedicare, secondo le proprie possibilità, parti del proprio tempo libero per svolgere un'attività soddisfacente e utilissima, facendo ognuno la propria parte, non rimanendo a guardare".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi