Aumento esponenziale di contagi a San Salvo, il sindaco: "Rischiamo misure restrittive per la città" - Altri 22 casi, "Tutti riconducibili a periodo festivo"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


22 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Aumento esponenziale di contagi a San Salvo, il sindaco: "Rischiamo misure restrittive per la città"

Altri 22 casi, "Tutti riconducibili a periodo festivo"

Altri 22 casi di positività al Covid-19 che portano il conto complessivo a 147, ma il numero potrebbe aumentare entro questa serata. 
A San Salvo la curva dei contagi subisce un'impennata che non fa stare tranquilla la sindaca Tiziana Magnacca che in un video diffuso qualche minuto fa oltre a richiamare alla responsabilità i cittadini avvisa: "Se non cominciamo a regolamentare questi comportamenti, rischiamo di andare a sbattere contro un muro, rischiamo misure ancora più ristrettive per la città penalizzando ristoratori e attività. Aspettiamoci numeri importanti e speriamo non inducano nessuno a prendere provvedimenti ancora più restrittivi per San Salvo".

Nel suo intervento Magnacca ripete più volte, esplicitamente, che l'impennata riguarda interi nuclei familiari e che si può ricondurre al mancato rispetto delle regole in vigore durante il periodo festivo, in particolar modo al Capodanno. "C'è una certa sicurezza sul fatto che numerosi nuclei familiari e di amici si sono ritrovati durante le feste, nonostante le restrizioni".
Dall'inizio dell'anno, i contagi a San Salvo sono ben oltre 100.

"Riguardo coloro che hanno sbagliato spero capiscano l'errore. Chi causa contagi così elevati rischia anche una responsabilità penale e come Comune non esiteremo a costituirci parte civile. Avvieremo anche nella nostra città lo screening di massa, sul quale forniremo prossimamente ulteriori informazioni".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi