Giochi rotti e mura imbrattate a San Salvo, "I vandali saranno identificati e puniti" - Nel mirino la villa comunale
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


22 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Cronaca 12/01

Giochi rotti e mura imbrattate a San Salvo, "I vandali saranno identificati e puniti"

Nel mirino la villa comunale

Giochi rotti e mura imbrattate. Vandali ancora in azione alla villa comunale e al centro culturale "Aldo Moro" di San Salvo. A segnalarlo è l’assessore alla Manutenzione, Giancarlo Lippis, che, ancora una volta, deve fare i conti "con il comportamento di chi reca un danno al patrimonio comunale i cui costi ricadono su tutti i cittadini".

Questo pomeriggio sono stati distrutti diversi giochi per bambini all’interno della villa comunale, mentre nei giorni scorsi ad essere preso di mira l’esterno del centro culturale dove sono stati imbrattati i muri e abbandonati rifiuti di ogni genere.
Al momento sono in corso gli accertamenti per riuscire a rintracciare gli autori attraverso la visione delle telecamere poste all’interno della villa comunale. 

"Questa volta i responsabili non la passeranno liscia. Anche in questo caso ci troviamo di fronte all’ennesima offesa al nostro patrimonio comunale  – è la condanna del sindaco Tiziana Magnacca – e che costringe a usare risorse economiche, che invece sarebbero destinate a altri servizi, per ripulire e riparare i giochi distrutti. È una bravata di chi non merita alcun rispetto perché deturpa un bene pubblico, un bene di tutta la comunità e in questo casi dei nostri concittadini più piccoli. Gli autori saranno rintracciati e puniti".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi