Nella concattedrale di San Giuseppe l’ultimo saluto a Giuseppe Catania - I funerali saranno celebrati lunedì 11 alle 15.30
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 10/01

Nella concattedrale di San Giuseppe l’ultimo saluto a Giuseppe Catania

I funerali saranno celebrati lunedì 11 alle 15.30

Saranno celebrati lunedì 11 gennaio, nella concattedrale di San Giuseppe, alle 15.30, i funerali di Giuseppe Catania. Il feretro del giornalista vastese sarà accolto nella chiesa del centro storico, che lui tanto amava, proveniente dall'ospedale di Pescara.

E continuano ad essere tanti, in queste ore, i messaggi di cordoglio e di ricordo di una figura preziosa per la vita sociale e culturale della città.

IL CORDOGLIO DELLE ASSOCIAZIONI COMBATTENTISTICHE E D'ARMA. "L'Associazione Nazionale Carabinieri, Sezione di Vasto, esprime il proprio cordoglio per la nascita in Cielo del Socio  Cav. Giuseppe Catania", scrive in un messaggio di cordoglio ai parenti il presidente di sezione, Ltn. Giuseppe Galante. 

Anche il gruppo di Vasto dell'Associazione Nazionale Marinai d'Italia, ricorda "con grande affetto il cavalier Giuseppe Catania, socio del nostro gruppo da oltre 45 anni e sempre vicino all'attività del sodalizio", scrive il presidente Luca Di Donato.

L'ORDINE DEI GIORNALISTI. "Giuseppe Catania è stato sempre apprezzato e stimato per la sua competenza, signorilità, disponibilità e soprattutto per suo fedele rispetto alla deontologia professionale. E’ stato presidente per oltre 30 anni dell’Associazione Vastese della Stampa; ha collaborato con molte testate cittadine, abruzzesi e nazionali, ma il suo lungo periodo al giornale Il Tempo dal 1957 al 1983, oltre un quarto di secolo, ha lasciato un segno indelebile. Il giornale all’epoca aveva grande prestigio in città e Peppino, mantenendo sempre la schiena dritta, è stato grande esempio di correttezza professionale, di moderazione, di obiettività e di rigore. Ma la sua passione principale non era la cronaca, ma la ricerca storica, l’arte, la letteratura. E’ stato il maggior divulgatore della storia di Vasto, ha promosso e fatto  conoscere un’ampia schiera di giovani pittori, scrittori e poeti locali, molti dei quali si ritrovano nel mondo dell’arte proprio grazie al suo iniziale incoraggiamento. Catania ha fatto parte di giurie di molti premi, tra cui quella del Premio Vasto dagli inizi. E’ stato consigliere dell’Ordine dei giornalisti d’Abruzzo per due mandati. Ha ricevuto molte onorificenze. Da  buon maestro ha sempre fatto richiamo alla libertà di stampa che è il bene più prezioso della democrazia, ma sottolineando ai giovani colleghi  che il giornalista ha il dovere di rispettare la verità sostanziale dei fatti e di agire sempre con lealtà e buona fede. Il Presidente dell’Ordine, Stefano Pallotta, nel ricordarne la figura, esprime profondo cordoglio a nome di tutto il Consiglio dell’Ordine e formula sentite condoglianze ai famigliari e agli amici di Peppino".

Catania con il presidente Odg Abruzzo, Stefano Pallotta, e il generale Gianfranco RastelliIL ROTARY CLUB. "Il Rotary Club di Vasto partecipa con pensieri affettuosi e grati al dolore della famiglia Catania. La nostra città perde una personalità dalle spiccate doti umane e professionali”, scrive in una nota Luigi Medea. "Queste le parole pronunciate dalla Presidente del club, prof.ssa Letizia Daniele, nell’apprendere la dolorosa notizia della morte del cav. Giuseppe Catania, decano del giornalismo vastese. Tutti i soci sono rimasti colpiti da questo evento luttuoso, perché legati sul piano dell’amicizia e del rispetto reciproco con il noto giornalista, un professionista innamorato della città del Vasto, persona splendida, che ha sempre apprezzato il service di cultura e di solidarietà attuato, anno dopo anno, dal club vastese. Spesso, infatti, Giuseppe Catania nei suoi articoli ha espresso la sua ammirazione per i tanti progetti messi in opera dal Rotary Club, evidenziando l’impegno dei vari Presidenti, dei loro Direttivi e dei soci per essere presenti sia sul territorio vastese sia a livello distrettuale sia in campo internazionale tramite la Rotary Foundation. Per testimoniare al caro Peppino la propria riconoscenza e per evidenziare la sua dedizione alla professione giornalistica il club, durante la presidenza del Generale Gianfranco Rastelli volle consegnargli, Venerdì 25 novembre 2016, il Premio Arti e Mestieri, il riconoscimento che viene assegnato a quanti si impegnano sul territorio nel campo delle arti e dei mestieri.

Presenti alia manifestazione, che si svolse presso la Pinaco­teca di Palazzo D’Avalos, oltre ai parenti ed amici di Catania, anche alcuni soci del club, i rappresentanti dell’Associazione Nazionale Carabinieri con il Presidente Adriano Barattucci, il Presidente dell’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo dott. Stefano Pallotta e il Presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Forte. Questa la motivazione del Premio, espressa dallo stesso Presidente Rastelli: Per la sua umanità, la sua competenza, il suo impegno, la sua semplicità, il suo forte senso di responsabilità e la sua poliedricità. È un emblema del giornalismo vastese. È degno del Premio e lo merita. A porgere il saluto dell’Amministrazione Comunale fu l’assessore Luigi Marcello che espresse le felicitazioni del sindaco Menna per l’importante riconoscimento dato al cav. Catania, testimone con la sua attività giornalistica della memo­ria storica della città. In un volumetto, alla cui stesura collaborò, assieme al Pre­sidente Rastelli, il giornalista Pino Cavuoti, segretario allora dell’As­sociazione della Stampa Vastese, fu tracciata la figura e l’attività giornalistica del cav. Giuseppe Catania con foto e articoli di giornale, per sottolineare soprattutto quattro aspetti caratteristici (vere e proprie passioni) della sua personalità: il giornalista, il poeta, lo storico locale e il critico d’arte".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi