Il Comune di San Salvo revoca l’ordinanza anti-botti - Ricorso dell’Associazione spettacoli pirotecnici
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


15 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Attualità 31/12/2020

Il Comune di San Salvo revoca l’ordinanza anti-botti

Ricorso dell’Associazione spettacoli pirotecnici

È stata revocata dal sindaco di San SalvoTiziana Magnacca, l'ordinanza anti-botti che nei giorni del 31 dicembre 2020 e del 1° gennaio 2021 disponeva in tutto il territorio comunale "il divieto assoluto di accensione, lancio e sparo di fuochi d’artificio, mortaretti, petardi, bombette e oggetti similari". 

Il primo cittadino con l'ordinanza n. 30 del 29 dicembre scorso ha revocato il precedente atto. Il passo indietro è stato compiuto anche in considerazione del ricorso gerarchico presentato dall'Associazione nazionale delle imprese spettacoli pirotecnici il 23 dicembre scorso alla prefettura di Chieti chiedendo una dichiarazione di nullità/annullamento d'ufficio parziale dell'ordinanza. 

Come si legge nell'ordinanza di revoca, la prefettura ha poi sollecitato per le vie brevi il Comune a revocare il divieto.

L'associazione ha puntato sul fatto che il divieto includeva anche prodotti pirotecnici regolari omologati e marcati CE. L'uso di prodotti non omologati resta comunque vietato dalla normativa nazionale.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi