Fraine   Attualità 23/12/2020

Un "regalo" di Natale atteso 5 anni e mezzo: riapre la Sp 162 tra Fraine e Castiglione Messer Marino

Stamattina il taglio del nastro

Cinque anni e mezzo, di cui poco più di uno per i lavori effettivi. Tanto è servito per poter tornare a transitare sulla Sp 162 tra Fraine e Castiglione Messer Marino il cui km 29+000 è stato cancellato da una frana il 19 marzo 2015

Da allora lungaggini burocratiche, scontri tra enti (il Comune di Castiglione presentò un progetto poi accantonato dalla Provincia), varianti a causa di uno smottamento hanno delineato l'odissea dei cittadini delle due comunità che hanno dovuto arrangiarsi su una vecchia mulattiera adattata per l'occasione. L'allora primo cittadino di Castiglione, Emilio Di Lizia, la ribattezzo la "Salerno-Reggio Calabria d'Abruzzo".

Stamattina, il presidente della Provincia Mario Pupillo insieme ai sindaci Filippo Stampone e Felice Magnacca, al senatore Luciano D'Alfonso e ai consiglieri regionali Nicola Campitelli, Pietro Smargiassi e Francesco Taglieri ha tagliato il nastro riaprendo di fatto la strada. Per l'intervento sono stati stanziati due milioni di euro, è stato necessario costruire una nuova sede stradale sbancando parte della montagna; il primo cantiere, poi fermatosi, era partito nel marzo 2017. Il vecchio tracciato ha ancora il guard rail sospeso sul vuoto così com'era quella mattina del marzo 2015, un sorta di monito sul dissesto idrogeologico. 

"È una bella notizia – commentano i sindaci – ma questo dev'essere l'inizio di una maggiore attenzione alle strade del nostro territorio". 

Guarda il video Guarda le foto

di Antonino Dolce (a.dolce@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


    Chiudi
    Chiudi