Auto contro pilastro e recinzione, mamma e figlia in ospedale a Pescara in gravi condizioni - Incidente nel primo pomeriggio in via Grasceta
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


15 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Cronaca 23/12/2020

Auto contro pilastro e recinzione, mamma e figlia in ospedale a Pescara in gravi condizioni

Incidente nel primo pomeriggio in via Grasceta

San Salvo, via Grasceta: il luogo dell'incidenteMamma e figlia ferite seriamente. È il bilancio dell'incidente stradale avvenuto nel primo pomeriggio di oggi a San Salvo

L'allarme è scattato alle 14.15, quando le chiamate di soccorso di automobilisti in transito sono arrivate alle centrali operative di 118 e 115.

È successo in via Grasceta, la strada che collega la statale 16 all'abitato di San Salvo. 

In base a una prima ricostruzione di fatti, la macchina, una Dacia che proveniva dalla SS 16, avrebbe prima urtato il guardrail e poi invaso la corsia opposta, andando a sbattere contro un pilastro di cemento che sorregge la recinzione metallica di una concessionaria di automobili. 

I vigili del fuoco del Distaccamento di Vasto hanno estratto dall'abitacolo la madre trentaquattrenne, di Vasto, e la figlia, così hanno consentito i soccorsi medici. Le due pazienti sono state trasportate dalle ambulanze del 118 all'ospedale di Pescara. Nonostante le loro condizioni siano serie, le due ferite non sarebbero in pericolo di vita.

Via Grasceta da anni è al centro delle lamentele del comitato dei residenti che sottolineano l'eccessiva velocità di chi la percorre, nel marzo scorso avevano scritto una lettera al Comune [LEGGI] che aveva replicato rispolverando l'idea dell'autovelox che non ha avuto seguito [LEGGI].

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi