Ladri incappucciati, raid negli appartamenti: un furto messo a segno, un altro tentato - Malviventi in azione nel quartiere di via Sant’Onofrio. Indagano i carabinieri
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


15 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 21/12/2020

Ladri incappucciati, raid negli appartamenti: un furto messo a segno, un altro tentato

Malviventi in azione nel quartiere di via Sant’Onofrio. Indagano i carabinieri

Vasto: carabinieri all'incrocio di via Sant'Onofrio (circonvallazione Istoniense). Foto di repertorioNelle immagini della videosorveglianza si riconosce solo l'auto rubata. È l'Audi su cui sono fuggiti i ladri incappucciati che ieri sera hanno compiuto un raid nella parte alta di Vasto. I carabinieri li cercano. 

Due raid - Sono le 22.15-22.30, è già scattato il coprifuoco notturno imposto dai Dpcm anti Covid. Residenti di via Sant'Onofrio, il tratto sud della circonvallazione Istoniense, vedono persone incappucciate scavalcare un muretto di recinzione. Le segnalano alle forze dell'ordine. 

I due ladri sono già riusciti a entrare in un'abitazione dove, secondo le prime informazioni, si sono impossessati di orologi e gioielli. Un secondo tentativo, invece, è andato a vuoto. 

Gli ignoti scappano a bordo di un'auto. 

I carabinieri intervengono sul luogo da cui sono arrivate le segnalazioni e avviano le indagini. Nei video, registrati dalle telecamere installate nella zona, non si vedono elementi identificativi, se non la vettura che hanno usato per darsi alla fuga. I carabinieri del maggiore Amedeo Consales accertano che risulta rubata. Per oggi i militari attendono in caserma le vittime del furto per ricevere la formale denuncia e verificare l'esistenza di indizi utili a risalire all'identità dei malviventi.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi