Alberi abbattuti in via Giulio Cesare, il Comitato per la tutela del verde chiede un’indagine - Menna: "Sono tranquillo. Ora marciapiedi accessibili alle persone con disabilità"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


20 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Ambiente 19/12/2020

Alberi abbattuti in via Giulio Cesare, il Comitato per la tutela del verde chiede un’indagine

Menna: "Sono tranquillo. Ora marciapiedi accessibili alle persone con disabilità"

Francesco MennaUna richiesta di "accertamento di eventuali violazioni del regolamento per la gestione del verde pubblico e privato". L'ha presentata il Comitato cittadino per la tutela e la valorizzazione del verde per chiedere ai carabinieri forestali, alla polizia locale e a quella provinciale di indagare sull'abbattimento di alcuni alberi in via Giulio Cesare.

Nel documento, gli ambientalisti ipotizzano la violazione dell'articolo 8 del regolamento per la tutela del verde pubblico e privato, nella parte in cui disciplina i motivi che non giustificano l'abbattimento di piante arboree. 

Nel mirino degli ecologisti sono finiti i lavori di rifacimento e ageduamento di 80 metri di marciapiede in via Giulio Cesare. In corrispondenza delle due estremità della banchina sono stati abbattuti cinque dei 16 tigli, "in ottimo stato di salute", afferma il Comitato cittadino per la tutela e la valorizzazione del verde, che riferisce di aver chiesto al sindaco, Francesco Menna, "chiarimenti al riguardo e tale richiesta è stata reiterata in data 7 dicembre 2020", ma "ad oggi non è arrivata nessuna risposta". 

Menna: "Piantati 600 alberi" - "Sono tranquillo", commenta il sindaco, Francesco Menna. "In questi anni, abbiamo fatto piantumare 600 alberi. Gli abbattimenti eseguiti si sono resi necessari per creare scivoli in modo da rendere i marciapiedi accessibili ai diversamente abili. In via Ritucci Chinni abbiamo messo a posto un'area in cui le radici avevano danneggiato la strada. Anche in quel caso ero stato denunciato. Ma l'ho fatto perché c'era il rischio che qualche pianta cadesse causando una tragedia, come è successo in altre città". 

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi