Discarica Furci, accolta la richiesta di sospensiva del Comune - L’argomento si discuterà nel merito a maggio
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Furci   Ambiente 17/12/2020

Discarica Furci, accolta la richiesta di sospensiva del Comune

L’argomento si discuterà nel merito a maggio

Il sito della discaricaLa vicenda della discarica in progetto a Furci si protrarrà almeno fino maggio 2021, nel frattempo la ditta non potrà iniziare i lavori. 

I giudici del Tar dell'Aquila in udienza collegiale hanno infatti concesso la sospensiva richiesta dal Comune rappresentato dal legale Herbert Simone. Viene così confermato lo stop ai lavori che stavano per essere avviati dalla Vallecena dell'imprenditore vastese Gianni Petroro ordinato con provvedimento cautelare monocratico emesso direttamente dal presidente del Tribunale Amministrativo di L'Aquila il mese scorso. La discussione del ricorso nel merito avverrà il prossimo 5 maggio 2021. 

Nei giorni scorsi avevamo raccontato la storia di Felice Travaglini che rischia di ritrovarsi l'impianto confinante con i terreni sui quali vuole avviare la propria attività bio [LEGGI].

Soddisfatti per il nuovo stop il Forum H2O e il comitato per la Difesa del Comprensorio del Vastese: "Auspichiamo un ripensamento da parte della Regione Abruzzo, visto che molte criticità dell'area non sono state adeguatamente valutate, dalla distanza della struttura dalle aree sottoposte a tutela paesaggistica alla questione della presenza di una falda acquifera, dall'incidenza su coltivazioni di pregio all'impatto dal punto di vista epidemiologico".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi