Con il "Regalo sospeso" i bambini donano sorrisi ad altri bambini - L’iniziativa di Giochiamo a fare teatro insieme agli Scout
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


15 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 14/12/2020

Con il "Regalo sospeso" i bambini donano sorrisi ad altri bambini

L’iniziativa di Giochiamo a fare teatro insieme agli Scout

È partita oggi l'iniziativa Regalo SOSpeso, lanciata dalla scuola di recitazione Giochiamo a fare teatro, di Maria Chiara Centorami, insieme al gruppo Scout Agesci Vasto 1, attività commerciali della città e parrocchie. "Da oggi al 22 dicembre - ha spiegato l'attrice vastese - si potranno acquistare, nelle attività che hanno aderito all'iniziativa (Cartolibreria Multimania, Cartolibreria Sorgente, C’era una volta giocando impari, Marinucci&Marchesani, Spazio Conad Centro del Vasto) dei doni per bambini che, nei giorni precedenti al Natale verranno consegnati attraverso le parrocchie San Giovanni Bosco, San Marco, San Giuseppe e Santa Maria maggiore". 

L'obiettivo è quello "di poter regalare, nel giorno di Natale, un sorriso a tutti i bambini, affinchè nessuno resti senza un regalo da scartare". Promotori dell'iniziativa "sono stati proprio i bambini di Giochiamo a fare teatro. Negli anni passati in questo periodo ci siamo sempre ritrovati per un momento di condivisione, quest'anno non sarà possibile e, parlando con loro, abbiamo pensato a come poter essere utili alla nostra comunità". 

Un'azione che coinvolge la comunità intera, chiamata a donare i regali, e che "riporta al centro il valore sociale del teatro. È per noi un momento in cui è stato difficile farci ascoltare. Ho voluto trasmettere ai bambini che il teatro ha un grande potere di comunicazione e loro, in questa circostanza, diventano portavoce di una iniziativa che può regalare sorrisi ad altri bambini". L'iniziativa ha trovato concretezza in pochi giorni, "coinvolgendo altre realtà che sono sensibili a questo tema. Attraverso Angelo Marzella abbiamo avuto il supporto del gruppo Scout, poi le parrocchie, Vincenzo Fioretti, Pierluigi Patella e Polvere di Stelle che hanno collaborato gratuitamente".

Sarà possibile donare un "Regalo SOSspeso" da oggi e fino al 22 dicembre. "Nelle cinque attività che hanno aderito saranno raccolti i pacchi dono. Dopo il 22 li raccoglieremo e, attraverso le parrocchie, saranno donati alle famiglie con bambini in forma assolutamente anonima e con la delicatezza che serve in queste iniziative". 

Perr i bambini che riceveranno i dono - giocattoli, libri, materiale di cancelleria e così via - sarà una bella sorpresa. "Il giorno di Natale tutti dovrebbero poter avere un regalo da scartare. Ci sono tante difficoltà, in questo Natale sono sicuramente aumentate le famiglie che non potranno acquistare i doni. A Vasto ci sono fortunatamente tante iniziative per la raccolta di alimenti e generi di prima necessità. Abbiamo pensato che, per i bambini, messi già a dura prova dalle conseguenze della pandemia, anche un giocattolo o un dono fossero un bene di prima necessità".

Chi vorrà aderire all'iniziativa, recandosi nei cinque punti vendita aderenti, "potrà scegliere cosa donare e di quale valore. È importante poter dare ognuno un piccolo contributo, secondo quanto ci si sente di fare. È stato bello vedere come l'idea del regalo sospeso sia stata accolta con favore da tutti coloro che abbiamo coinvolto e che fanno parte di questa bella squadra

La nostra idea è di poterla portare avanti anche in futuro. Siamo partiti da questa piccola iniziativa e speriamo possa avere un seguito per continuare a mantenere al centro dell'attenzione i bambini".

di Giuseppe Ritucci (g.ritucci@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi