Porto di Vasto: allarme bomba e incendio sul rimorchiatore, l’esercitazione della guardia costiera - "Grazie alla collaborazione degli operatori, obiettivo raggiunto in tempi ristretti"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


16 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 11/12/2020

Porto di Vasto: allarme bomba e incendio sul rimorchiatore, l’esercitazione della guardia costiera

"Grazie alla collaborazione degli operatori, obiettivo raggiunto in tempi ristretti"

Il porto di Vasto è stato lo scenario di un'esercitazione complessa di Port-Security ed antincendio, organizzata dall'Ufficio Circondariale Marittimo di Vasto. La simulazione prevedeva la presenza di un ordigno nascosto all'interno del porto la cui potenziale esplosione avrebbe provocato danni al personale operante, ai mezzi delle imprese portuali e alle merci stoccate presso le banchine. Contemporaneamente all'allarme bomba, un incendio divampato a bordo del rimorchiatore portuale ha fatto scattare tutti i protocolli per la salvaguardia del personale e delle unità navali ormeggiate in banchina.

"Nel corso dell'esercitazione, il team, coordinato dal personale dell'Ufficio Circondariale Marittimo-guardia costiera - si legge nel comunicato stampa - ha immediatamente attivato le procedure previste dal piano di security portuale e dal piano antincendio locale, che, in questi casi, prevedono l'immediato allarme e l'intervento congiunto dei militari e dei mezzi della guardia costiera con il personale della polizia di Stato, polizia locale e distaccamento del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Chieti, del Nucleo artificieri Chieti nonché del personale e mezzi della C.R.I. per l'emergenza sanitaria. La sinergica attivazione e la collaborazione degli operatori portuali, dei servizi tecnico-nautici presenti in porto e del personale destinato a garantire la vigilanza in materia di Port security, hanno assicurato il raggiungimento dell'obiettivo in tempi ristretti, mettendo in atto tutte le azioni pianificate fino al ritrovamento dell'ordigno simulato e della sua relativa bonifica".

"Se da un lato si è operato per garantire la sicurezza delle banchine, della merce in esse stoccata e degli operatori - spiegano - in parallelo nel bacino portuale i servizi tecnico-nautici hanno collaborato per la messa in sicurezza della nave ormeggiata simulando un suo disormeggio, per non interferire con l’operatività del porto, e prevedendo fino ad un mezzo per l'allontanamento del personale portuale presso altra banchina sicura. In generale tutti i momenti esercitativi hanno lo scopo di testare il livello di addestramento e la sinergia tra le diverse componenti che operano durante l'emergenza nonché monitorare l'efficienza e la funzionalità dell'organizzazione di security, dei mezzi antincendio immediatamente e direttamente disponibili in ambito portuale, unitamente a quelli dei mezzi di soccorso intervenuti. Nel complesso, tutte le operazioni oggi si sono svolte con tempestività ed efficacia, consentendo di verificare un ottimo coordinamento operativo e per questo si ringraziano tutti gli intervenuti che hanno profuso il massimo impegno nella riuscita di questo importante momento esercitativo".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi