Buoni spesa da 150 a 400 euro a famiglia, domande dall’11 al 15 dicembre - I voucher alimentari per fronteggiare la crisi legata all’emergenza Covid
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


15 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 10/12/2020

Buoni spesa da 150 a 400 euro a famiglia, domande dall’11 al 15 dicembre

I voucher alimentari per fronteggiare la crisi legata all’emergenza Covid

Da un minimo di 150 euro a un massimo di 400 euro. È l'importo dei buoni spesa che verranno distribuiti dal Comune di Vasto alle famiglie in difficoltà a causa della crisi economica derivata dalla pandemia. I voucher potranno essere usati per comprare generi alimentari e prodotti di prima necessità. "Il buono non potrà essere utilizzato per acquisto di superalcolici, non è cedibile e non potrà essere convertito in denaro", si legge in una nota del municipio. "Le nuove domande dovranno essere presentate da domani venerdì 11 dicembre 2020 e fino a martedì 15 dicembre 2020. Le richieste pervenute successivamente potranno essere prese in considerazione allorché vi siano residue disponibilità economiche".

“Aiuti in favore dei nuclei familiari più esposti alla crisi economica ingenerata dall’emergenza Covid - hanno dichiarato il sindaco Francesco Menna e l’assessore alle politiche sociali Lina Marchesani - sull’esperienza della volta scorsa abbiamo cercato di migliorare il servizio scegliendo una sede preposta, diversa dal Municipio, e assegnando ai beneficiari una card prepagata che agevolerà le operazioni di pagamento nei negozi. “

Le regole - "I nuclei familiari residenti o domiciliati nel Comune di Vasto che hanno già ottenuto il contributo erogato nella prima fase della pandemia (mesi di marzo/maggio 2020) non devono ripresentare la domanda. 

Requisiti:
1. Residenza nel Comune di Vasto o domicilio in modo temporaneo nel Comune di Vasto dimostrandone le ragioni;

2. Essere in situazione di temporanea difficoltà a seguito dell’emergenza Covid-19 (es. mancanza di lavoro anche saltuario/occasionale, etc..; perdita/sospensione dell’attività lavorativa; perdita economica consistente nell’ultimo mese rispetto al mese precedente, etc..);

3. Non avere giacenze bancarie o postali superiori a 3mila euro immediatamente disponibili (autocertificare motivazione indisponibilità);

4. Non essere percettore/non avere all’interno del nucleo familiare percettori di pensioni di anzianità o di vecchiaia;

5. Non essere percettore/non avere all’interno del nucleo familiare percettori di reddito da lavoro dipendente presso Pubblica Amministrazione ai sensi dell’art. 1 del D.Lgs. 165/2001;

- La misura potrà essere attribuita, laddove le risorse siano sufficienti, anche ai nuclei familiari beneficiari di Reddito di Inclusione o Reddito di Cittadinanza, con priorità per chi fruisce di un minore beneficio o ha minori/disabili a carico e sulla base delle indicazioni/relazione dei Servizi Sociali.

Modalità di presentazione della domanda

1) preferibilmente a mezzo mail ai seguenti indirizzi di posta elettronica del Comune di Vasto:
• comune.vasto@legalmail.it (Accetta solo Pec)
• f.ravasini@comune.vasto.ch.it
• a.ariano@comune.vasto.ch.it
• solidarietaalimentare@comune.vasto.ch.it

2) presso lo “Sportello Sociale Emergenza”, sito in Via Anelli, 71 (sede del Centro Berlinguer) dalle ore 8.30 alle 13.30 nelle giornate di venerdì 11, sabato 12, lunedì 14 e martedì 15.

Maggiori informazioni possono essere richieste al numero dedicato: 334/1048094

Alla domanda dovrà allegarsi copia di valido documento d’identità e codice fiscale di chi sottoscrive l’istanza.

Il buon spesa alimentare verrà consegnato dal Comune al richiedente tramite lo Sportello Sociale Emergenza, sito in Via Anelli, 71 (sede del Centro Berlinguer)".

L'inizio della data di consegna verrà reso noto dal Comune di Vasto in un successivo comunicato.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi