"Parco Aqualand, dopo cinque mesi Menna non ha rispettato gli impegni" - La polemica - Centrodestra e Il Nuovo Faro presentano un ordine del giorno
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


20 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 06/12/2020

"Parco Aqualand, dopo cinque mesi Menna non ha rispettato gli impegni"

La polemica - Centrodestra e Il Nuovo Faro presentano un ordine del giorno

Il Parco Aqualand del VastoSono passati cinque mesi dal voto in Consiglio comunale, ma l'amministrazione comunale di Vasto non ha rispettato gli impegni sul futuro del Parco Aqualand. La critica è dei consiglieri Francesco Prospero e Vincenzo Suriani di Fratelli d'Italia, Guido Giangiacomo (Lega), Edmondo Laudazi de Il Nuovo Faro, Alessandro d'Elisa (gruppo misto), Alessandra Cappa e Davide D'Alessandro della Lega. 

Il prossimo anno scadrà la convenzione tra il Comune, proprietario del parco acquatico di via Incoronata, e la società di gestione. I rappresentanti di centrodestra e lista civica Il Nuovo Faro chiedono al sindaco, Francesco Menna, di attuare quanto stabilito dal Consiglio nella seduta del 15 luglio, ossia "verificare il rispetto della convenzione da parte di entrambi i contraenti, valutare eventuali azioni legali da intraprendere a tutela degli interessi dell'Ente e del patrimonio comunale; riferire ai Consiglio comunale, entro il 30 settembre 2020, dell'esito degli accertamenti effettuati".

Secondo Prospero, Suriani, Giangiacomo, Laudazi, d'Elisa, Cappa e D'Alessandro, il sindaco, "a sei mesi dalla scadenza della convenzione, non sa ancora dirci quali saranno le sorti del Parco, se ci sono stati degli inadempimenti da parte del concessionario (mancata apertura, pagamento dei canoni, realizzazione campo sportivo, eccetera) e, se esistenti, se ci saranno azioni legali a tutela degli interessi dell’Ente. Un atteggiamento, quello del sindaco, incomprensibile e inaccettabile che mette a rischio il futuro della struttura che non è costata una lira alle casse dei Vastesi e che per decenni ha generato occupazione e economie per tutto il nostro territorio. Non c’è più tempo", conclude il centrodestra nel comunicato in cui annuncia un ordine del giorno da discutere in Aula,"ci dica Menna, nel prossimo Consiglio comunale, cosa intende fare per tutelare il patrimonio comunale e che futuro immagina per il nostro parco acquatico".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi