Luigi Alfieri torna sul ring e va a caccia del bis nel Trofeo delle Cinture - Il pugile vastese affronta il suo sesto match da professionista
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


21 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Sport 04/12/2020

Luigi Alfieri torna sul ring e va a caccia del bis nel Trofeo delle Cinture

Il pugile vastese affronta il suo sesto match da professionista

È tempo di tornare sul ring per Luigi Alfieri. Il pugile vastese domani, sabato 5 dicembre, sarà di scena a Maclodio, in provincia di Brescia, per iniziare la sua seconda avventura nel Trofeo delle Cinture. Alfieri ha già vinto la scorsa edizione nella categoria pesi welter della competizione pugilistica organizzata da WBC e FPI [LEGGI], scalando posizioni nel ranking italiano.

Sarà per lui il sesto match tra i professionisti - fin qui cammino netto con cinque successi - in cui dovrà vedersela con Edmir Sinanaj, pugile con all'attivo tre match (due vittorie e una sconfitta). La manifestazione pugilistica di Maclodio vedrà come match clou la sfida per il titolo italiano pesi gallo tra Vincenzo Picadi e Gianluca Conselmo e sarà trasmetta in streaming su gazzetta.it.

Alfieri, anche in questi mesi, si è allenato duramente per preparare questo incontro con la guida dei tecnici Domenico Urbano e Alfredo Campitelli - che saranno con lui per il match con il consigliere della San Salvo Boxe Lorenzo Morgano - e del preparatore fisico Andrea Ialacci. In terra lombarda proverà ad allungare la sua striscia di successi per continuare nel cammino verso il Trofeo delle Cinture 2020 e puntare così alla sfida per il titolo italiano.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi