Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


19 aprile 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 01/12/2020

L’idea di Menna: "Il nuovo cimitero fuori dal centro abitato si può fare insieme a San Salvo"

Botta e risposta con l’opposizione in consiglio comunale

Il cimitero di VastoSe nuovo cimitero deve essere, si faccia insieme a San Salvo. Il sindaco di Vasto Francesco Menna rilancia la proposta di collaborazione con la città confinante per un nuovo camposanto esterno al centro abitato. 

Quello del luogo di riposo eterno è stato uno dei punti che ha tenuto banco ieri in consiglio comunale, l'argomento era tra i punti all'ordine del giorno per una variante al progetto che ha risollevato nuovamente i dubbi delle opposizioni.
Oltre a Edmondo Laudazi (Il nuovo faro) che ha definito eccessivo il costo dei nuovi interventi (165mila euro per 94 loculi), Guido Giangiacomo (Forza Italia) ha criticato apertamente la scelta di procedere all'ampliamento dell'esistente sito invece di mettere mano a quanto previsto dal piano regolatore: "Voterò a favore perché c'è bisogno di nuovi posti, ma si tratta di una soluzione squisitamente elettorale. Ormai siamo lontani dall'idea di cimitero monumentale che avevamo. Nel piano regolatore è già prevista un'area per il nuovo cimitero in via Incoronata". Dubbi anche da Alessandro D'Elisa (gruppo misto): "Non c'è una pianificazione e si agisce solo in emergenza".

Il sindaco replicando, oltre a citare un esposto alla Asl da parte delle opposizioni, ha così lanciato la proposta della collaborazione con San Salvo rispolverando anche il progetto del tempio crematorio che il Comune guidato da Tiziana Magnacca intende realizzare: "Non sono d'accordo sul fatto che il luogo migliore per un nuovo cimitero sia vicino a un parco acquatico, all'Aqualand. L'unica idea alternativa di ampliamento fuori dal centro della città è quella di realizzarlo insieme a San Salvo includendo anche il tempio crematorio. Questi sono progetti di lungo respiro di collaborazione con San Salvo così come quelli per il nuovo ospedale e la variante alla Statale 16. Le opposizioni hanno un atteggiamento strumentale: qui votano a favore, poi però presentano un esposto alla Asl per bloccare l'ampliamento".

La proposta di trovare un'area al confine da usare insieme a San Salvo per realizzare il tempio crematorio era già stata avanzata da Menna nel gennaio scorso durante una puntata di TimeOut ed era stata accolta favorevolmente da Tiziana Magnacca che sottolineò "a patto che si lavori celermente" [LEGGI] e dal Pd sansalvese [LEGGI].

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi