Buoni spesa, Grippa: "Nel decreto Ristori 283mila euro per Vasto" - Emergenza Covid e crisi economica
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


17 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 25/11/2020

Buoni spesa, Grippa: "Nel decreto Ristori 283mila euro per Vasto"

Emergenza Covid e crisi economica

Carmela Grippa (M5S)Oltre 280mila euro per i buoni spesa per le persone che a Vasto sono rimaste senza soldi a causa della pandemia. È la cifra stanziata dal decreto Ristori-ter per aiutare le famiglie ad affrontare la crisi economica legata alla seconda ondata di Covid-19 che sta investendo tutto il Paese. 

I voucher alimentari rappresentano "un capitolo importante di questo nuovo provvedimento perché consentirà ai Comuni l’adozione di misure di solidarietà alimentare, grazie all’istituzione di un fondo di 400 milioni di euro nel 2020, da erogare a ciascun Comune", spiega Carmela Grippa, deputata del Movimento 5 Stelle. "Il decreto Ristori-ter ha assegnato alla Regione Abruzzo in totale quasi nove milioni e mezzo di euro per sostenere le esigenze di cittadini; al Comune di Vasto 283.775,13 euro per aiuti alimentari e buoni spesa da destinare alle famiglie e ai cittadini in difficoltà per l'emergenza sanitaria".

Secondo la deputata di Vasto, l'erogazione dei buoni spesa "gli interventi di politica sociale introdotti dal ministro Catalfo e da questo governo, soprattutto in questa delicatissima fase di emergenza, continuino ad orientarsi verso il principio del non lasciare indietro nessuno".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi