Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Furci   Cronaca 15/11/2020

A Furci lezioni sospese da mercoledì a sabato. A Cupello e Monteodorisio la scuola non si ferma

Covid-19, i provvedimenti dei sindaci

Angelo MarchioneScuola chiusa a Furci in via precauzionale. A Monteodorisio sanificato il plesso scolastico dopo il secondo caso di Covid-19.

Furci, scuola chiusa - "A causa della crescita significativa dei contagi nel nostro comune, ho deciso di disporre, in via precauzionale, ordinanza di chiusura del plesso scolastico per i giorni 16 e 17 novembre e la sospenzione delle attività didattiche da mercoledì 18 a sabato 21 novembre". Il sindaco, Angelo Marchione, precisa che "ad oggi non c'è nessun caso di contagio certificato che riguarda alunni delle nostre scuole".

Una decisione "presa con sofferenza" e "fondata sull'aumento costante dei contagi che coinvolge un numero sempre crescente di nuclei familiari, con una situazione difficile da monitorare, viste anche le tempistiche per processare i tamponi e ricevere le comunicazioni ufficiali da parte del Servizio prevenzione della Asl".

A Cupello e Monteodorisio la scuola non si ferma - Un contagio "all'interno del corpo docenti della primaria e della secondaria che interessa entrambi gli istituti di Cupello e Monteodorisio" e un altro "tra i docenti della scuola secondaria del nostro Istituto comprensivo", comunicano la sindaca di Monteodorisio, Catia Di Fabio, e la sua collega di Cupello, Graziana Di Florio. Dopo la sanificazione, domani "in piena regolarità riprenderanno le lezioni in presenza per le altre classi escluse dalla didattica a distanza per entrambi gli ordini di scuola, primaria e secondaria".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi