Concorso vigili, il Comitato L’Arcobaleno: "È regolare?". Critiche anche all’opposizione - La polemica
Scopri di più CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


3 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 13/11

Concorso vigili, il Comitato L’Arcobaleno: "È regolare?". Critiche anche all’opposizione

La polemica

Vasto: una fase delle prove di idoneità fisica del concorso per l'assunzione di 15 agenti di polizia localeDubbi sulla regolarità del concorso con cui il Comune di Vasto assumerà 15 agenti di polizia locale. Li solleva il Comitato civico L'Arcobaleno

Secondo la presidente, Angela Pennetta, e Alfredo Graziano, "sconcerta il fatto che la opposizione politica tutta perseveri in un ostinato silenzio, seppure consapevole del fatto che, essendo stato il bando di concorso originale oggetto di modifica, andavano riaperti i termini per la partecipazione allo stesso concorso", scrivono in un comunicato congiunto. "Ed allora perché mai si elude di intevenire in questa direzione?".

I due esponenti del Comitato chiedono se sia regolare il concorso dopo "non aver riaperto i termini, perché, è bene ricordarlo, è stata abolita la riserva dei posti (6 su 15) contenuta nel bando, a seguito dell'assunzione di 5 unità, con decorrenza primo giugno 2020 e con contratto a tempo indeterminato". E criticano anche l'opposizione: "Ecco, signori consiglieri comunali tutti che rappresentate la minoranza, non avete proprio nulla da dire? A cosa è dovuto il silenzio assordante che vi pervade? Lo chiedono il comitato e l'intera comunità vastese, lo chiedono, altresì, i 72 candidati esclusi a vario titolo che, con la legittima riapertura dei termini, avrebbero potuto accarezzare l'idea di un posto di lavoro".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi