Marciapiedi disastrati, la proposta: "Restringerli per creare parcheggi per l’ospedale" - La richiesta di un residente di via San Giovanni da Capestrano
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Marciapiedi disastrati, la proposta: "Restringerli per creare parcheggi per l’ospedale"

La richiesta di un residente di via San Giovanni da Capestrano

Vasto:il marciapiede di via San Giovanni da Capestrano. Ecco di quanto Giacomo Delle Donne propone di restringerloRestringere l'ampio marciapiede di via San Giovanni da Capestrano per recuperare parcheggi a servizio dell'ospedale di Vasto. La proposta è di un residente, Giacomo Delle Donne.

"I marciapiedi di via San Giovanni da Capestrano sono messi davvero male", fa notare il lettore di Zonalocale. "Il rischio di inciampare è elevatissimo, le erbacce sono dappertutto, per non parlare del decoro. Mi faccio portavoce di una proposta dei residenti: il marciapiede dove si intravede il box arancione potrebbe essere ridimensionato in larghezza, così da poter recuperare parcheggi utili per chi deve andare in ospedale ma, allo stesso tempo, resterebbe abbastanza spazio per chi va a piedi. Penso che l'idea non porti a spese eccessive, considerato che che già entrambi i marciapiedi hanno necessità di essere sistemati". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi