"Un dono che vale un respiro": ultimo tassello dell’azione solidale comunitaria per il San Pio - Lunedì in diretta streaming su Zonalocale la consegna dell’Ecmo
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


26 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 08/11

"Un dono che vale un respiro": ultimo tassello dell’azione solidale comunitaria per il San Pio

Lunedì in diretta streaming su Zonalocale la consegna dell’Ecmo

Lunedì 9 novembre, alle 18.30, sarà trasmessa in diretta su Zonalocale (sito e pagina facebook) l'ultima tappa del progetto "Un dono che vale un respiro", azione solidale comunitaria che, a partire dalla scorsa primavera, ha permesso di raccogliere 210.853 euro con cui sono state acquistate preziose strumentazioni per il reparto di Rianimazione - Terapia Intensiva del San Pio.

L'iniziativa, partita dalla Pilkington di San Salvo, con l'impegno concreto dei dipendenti e dell'azienda, si è rapidamente diffusa coinvolgendo tanti donatori. E così "dopo la piattaforma ecografica, dopo l'impanto di dialisi da rianimazione, seguito da un  completa postazione respiratoria e poi da un impianto videolaringoscopico per intubazioni complesse oltre che pediatriche, è finalmente arrivato il momento di chiudere il progetto con il suo quinto e ultimo tassello", annuncia Graziano Marcovecchio, presidente di Pilkington Italia. "Pochi giorni fa è arrivato dalla lontana Svezia l'impianto ECMO del valore di circa 100.000 euro che va a chiudere questo percorso di solidarietà che grazie a tanti è stato possibile realizzare".

Marcovecchio ricorda che "la strada fu intrapresa a marzo scorso, proprio  all'inizio di un severo lockdown di cui conserviamo ancora  tristi ricordi; inoltre, e per uno strano scherzo del destino, il progetto va a chiudersi proprio nel bel mezzo di una severa seconda ondata della pandemia, come se ci fosse, dietro l'iniziativa, un recondito e nascosto filo logico ad organizzarne una particolare regia. Non mancano le preoccupazioni che vengono dal mondo del lavoro, e ci aspettano tempi difficilissimi e complicati anche su questo fronte, ma non per questo il senso della Solidarietà puo' subire battute d'arresto".

Era mia profonda intenzione poterlo fare con tutti gli attori che hanno contribuito con spontanei gesti di vera  solidarietà, e ringraziare di persona uno ad uno per dire grazie e raccontare quello che tutti assieme siamo stati capaci di realizzare. Il fato e gli eventi in corso non hanno pero' voluto che questo ultimo sogno potesse avverarsi. Non per questo  pero' bisogna arrendersi, ma anzi, al contrario, bisogna imporsi di pensare per inventare un messaggio di Solidarietà e di Comunità in modalità virtuale e non fisica, usando questi  tools che sempre piu' nei momenti che viviamo quantomeno consentono di esserci, certo in un modo nuovo e diverso, ma comunque di esserci".

Saranno collegati online "i donatori a noi esterni che parteciperanno all'evento ed in aggiunta, per consentire la visione a tutti i partecipanti ed in particolare all'intera Comunità e al grande numero dei dipendenti Pilkington Nsg, in contemporanea dalle 18.30 di lunedì 9 partirà una diretta streaming sulla piattaforma online della testata giornalistica Zonalocale di Vasto, che ringrazio di cuore sin da ora".

Saranno presenti "lo straordinario team sanitario con cui abbiamo colloquiato sin dall'inizio del progetto, nelle persone delle dottoresse Francesca Tana, Paola Acquarola e Maria Amato, il Primario di Rianimazione dell'Ospedale San Pio Dott. Filippo Marinucci e i vertici aziendali della nostra Asl Chieti-Lanciano- Vasto. Sarà una ulteriore occasione per dire grazie a tutti questi operatori che da tanti mesi sono chiamati ad uno sforzo immane per tutelare la salute di tutti noi".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi