San Salvo: "Il Comune invita a sottoporsi a tampone", ma il messaggio è falso - Magnacca: "Denunceremo all’autorità giudiziaria"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo: "Il Comune invita a sottoporsi a tampone", ma il messaggio è falso

Magnacca: "Denunceremo all’autorità giudiziaria"

"L'amministrazione comunale avvisa i genitori della scuola materna che da lunedì in via preventiva sarà possibile recarsi dal proprio medico curante per farsi fare la ricetta per eseguire il tampone per poi andare con la medesima al drive-in di Gissi. Invitiamo tutti quanti a muoversi in questa direzione affinché si possa avere una maggiore tranquillità e un quadro della situazione ancora più ampio": è questo il testo di un messaggio che in queste ore sta circolando via Whatsapp a San Salvo e che non è mai partito dall'amministrazione comunale.

Il sindaco Tiziana Magnacca che è stata costretta a smentire l'invio di tale testo afferma: "Non rientra tra le funzioni dell’amministrazione comunale invitare le famiglie a recarsi a eseguire il tampone. È un compito che spetta al servizio sanitario garantito dalla Asl 02 Abruzzo. Nello stigmatizzare il gesto di chi ha inviato un messaggio a nome e per conto di questo Comune, si evidenzia la gravità della circolazione di queste informazioni ancor più in questo momento dove è richiesta la massima collaborazione e la serenità tra le istituzioni e i cittadini. Segnaleremo all’autorità giudiziaria l’utilizzo arbitrario del nome di questa amministrazione comunale per informazioni che non corrispondono alla verità dei fatti e generano solo ansie e paure".

Intanto, per quanto riguarda l'attività del municipio, questa riprenderà lunedì dopo la sanificazione seguita all'accertamento della positività di un dipendente.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi