Via Verde, è scontro. Pennetta: "Ritardi inammissibili". Pupillo: "Non conosce i fatti" - Il botta e risposta sulla pista ciclopedonale attesa da anni
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 04/11

Via Verde, è scontro. Pennetta: "Ritardi inammissibili". Pupillo: "Non conosce i fatti"

Il botta e risposta sulla pista ciclopedonale attesa da anni

Ancora chiuso il tratto vastese della Via Verde della Costa dei Trabocchi“Ritardi inammissibili”. Così Angela Pennetta, presidente del Comitato civico L’Arcobaleno, critica la Provincia di Chieti e il Comune di Vasto per i ritardi nella costruzione della Via verde della Costa dei Trabocchi, perché “a tutt’oggi il versante vastese è completamente non agibile, in quanto non si è provveduto a fare i lavori delle tre gallerie che allo stato risultano chiuse, né a sviluppare percorso alternativo, da presentare alla Provincia, che parte da Vignola ed arriva a Punta Aderci”, scrive in una lettera con cinque destinatari: il presidente della Provincia, Mario Pupillo, l’impresa Paolo Primavera, vincitrice dell’appalto, il consigliere provinciale Vincenzo Sputore, il sindaco e l’assessora comunale all’Ambiente, Francesco Menna e Paola Cianci.

La leader de L’Arcobaleno evidenzia che il tratto Fossacesia-Ortona, “pur essendo ancora cantiere aperto, viene percorso da ciclisti e pedoni in tutta sicurezza” e “dove di fatto si stanno aprendo attività bar sulla pista e noleggio bici”.

Pennetta accusa il Comune di di aver relegato Vasto “a ruolo di Cenerentola in quanto i nostri amministratori non si sono fatti rispettare”.
Due le domande rivolte ai destinatari della missiva: “Quando intendono iniziare a fare i lavori alle tre gallerie o, perlomeno, insistere sulla Provincia affinché i lavori inizino dopo i colpevoli ritardi sulla tratta vastese? Quando sarà pronto il progetto del tratto di collegamento Villa Vignola-Punta Aderci ed i tempi per realizzarlo?”.

Pupillo replica definendo le critiche “serie di affermazioni parziali e fantasiose”, “non è assolutamente vero che non esiste una progettazione di collegamento tra Villa Vignola e la Riserva Naturale di Punta Aderci” ma, per evitare che la pista passasse nella zona industriale, è stata necessaria una variante, “in fase di completamento”, in accordo con Rfi, comitato di gestione della Riserva naturale di Punta Aderci e Arap. Nelle gallerie “è già stato realizzato il nastro stradale, mentre si è proceduto ad un supplemento di analisi e indagini riguardanti le condizioni strutturali delle gallerie, a causa del distacco di alcune superfici in cemento in una delle tre presenti”. E annuncia che i lavori inizieranno a breve, respinge le accuse di “colpevole ritardo” e anche “la colorita definizione di Cenerentola indirizzata all’amministrazione di Vasto”, perché “frutto di assoluta mancanza di conoscenza dei fatti”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi