Lavorare dove prima si andava per svago: l’iniziativa di Barbara e Giuliano - Il lavoro al tempo del Covid - I commercianti si riorganizzano
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 31/10

Lavorare dove prima si andava per svago: l’iniziativa di Barbara e Giuliano

Il lavoro al tempo del Covid - I commercianti si riorganizzano

Barbara e Giuliano (foto scattata prima dell'emergenza Covid)Non solo la protesta, ma anche le idee e la fantasia. Gli esercenti di Vasto provano a superare i problemi legati alla chiusura alle 18 imposta dal Dpcm anti Covid in vigore dal 24 ottobre. E così alcuni pub si organizzano per aprire a pranzo, altri locali fanno orario continuato fino all'ora in cui devono abbassare le saracinesche.

"Chiunque può venire qui a lavorare usando la nostra connessione Internet e, se vuole, gli offriamo anche un bicchiere di vino. Oppure può venire a leggere i nostri libri o un libro che si porta da casa", dice Barbara Di Fonzo di Vineria per passione

L'iniziativa Smart working-Read books è nata dialogando col suo collega Giuliano. "Parlando vengono fuori le idee. Ci siamo confrontati - racconta Barbara - su cosa avremmo potuto offrire ai nostri clienti cercando di far restare il locale meno vuoto possibile e far compagnia alle persone che lo frequentano in un periodo in cui rimanere a casa può essere demotivante". 

Lavorare dove, fino a qualche giorno fa, si andava solo per relax: l'idea è questa. "Abbiamo pensato di offrire la nostra connessione Internet e dare la possibilità a tutti di lavorare in smart working sentendosi un po' a casa e tra persone amiche. A chi lo desidera, offriamo anche un calice di vino mentre lavora o legge i volumi che trova nella nostra libreria, oppure un libro che si porta da casa. Tutto questo si potrà fare anche all'aperto, fino a quando le condizioni meteo ce lo consentiranno. Stando insieme, tutto diventa più facile e leggero". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi