È morto Pino Jubatti, profondo studioso delle tradizioni e della storia di Vasto - Fondò Radio Vasto
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 31/10

È morto Pino Jubatti, profondo studioso delle tradizioni e della storia di Vasto

Fondò Radio Vasto

Si è spento oggi all'ospedale di Vasto dove era ricoverato da tempo Giuseppe Jubatti, classe 1937. Pino, come tutti lo chiamavano, era un studioso della cultura vastese, saggista, vignettista ed editore (fu tra gli editori dell'emittente radiofonica Radio Vasto). 

Come detto, Jubatti era un profondo conoscitore della storia locale e della vastesità. Nel corso degli anni ha avuto modo di divulgare questi argomenti a lui molto cari con numerosi saggi e programmi televisivi (ad esempio Parliamo di... su Trsp le cui puntate sono disponibili su Youtube). 
Tra i temi a lui più cari c'era la tradizione del brodetto vastese. Due anni fa, in occasione dell'Abruzzo Open Day, lo preparò secondo l'antica ricetta insieme al ristoratore Vasco Di Renzo inaugurando la stagione estiva [LEGGI].

Il sindaco Francesco Menna ha espresso cordoglio per la sua scomparsa: "Oggi si è spento il caro amico Pino Jubatti, fondatore di Radio Vasto e studioso di tradizioni popolari. Uomo di grande cultura che ha sempre promosso le tradizioni del nostro territorio e il nome della nostra città. A nome mio e dell'amministrazione comunale le condoglianze alla famiglia".

Così lo ricorda l'Associazione vastese della stampa: "Pioniere dell'informazione radiofonica contribuì' alla nascita di Radio Vasto. Nella sua lunga carriera sono tante anche le pubblicazioni e gli articoli che portano la sua firma, tra tutte quelle sul periodico Vasto Domani. Alla famiglia il cordoglio dell'Associazione Vastese della Stampa-1957".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi