Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


12 maggio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Attualità 30/10/2020

Magnacca e Giangiacomo: "Vicinanza alle famiglie di Emiliana e Marco"

"Sentenza difficile da accettare"

Emiliana ColittoUna pena di due anni ottenuta grazie a patteggiamento e attenuanti. È quanto stabilito dal Tribunale di Milano nei confronti del 60enne, residente in città, che nel settembre 2018 travolse la sansalvese Emiliana Colitto di 23 anni e il 29enne di Fresagrandinaria Marco Forlano.

I sindaci di San Salvo e Fresagrandinaria, Tiziana Magnacca e Lino Giangiacomo, esprimono vicinanza alle famiglie dei due giovani che persero la vita nell'incidente e affermano di riuscire ad accettare con fatica la sentenza: 

"Siamo vicini ai genitori e ai familiari di Emiliana Colitto e Marco Forlano, i nostri due giovani concittadini travolti e uccisi a bordo di una moto in un incrocio a Milano nel settembre del 2018. Due famiglie distrutte da un dolore inconsolabile per avere perso due giovani con la prospettiva di una lunga vita.

Abbiamo appreso della condanna dell’automobilista che ha patteggiato la pena e che con una serie di attenuanti si è visto comminare una pena a di due anni. Rispettiamo la sentenza dei giudici, come è doveroso per tutti, ma facciamo fatica ad accettarla. 

Non è possibile che nel nostro sistema giudiziario il danneggiamento rischia di essere punito in maniera più grave di un omicidio stradale. Occorrerebbe al più presto una ridefinizione normativa che alzi la soglia della pena base per questo reato. Per questo possiamo comprendere lo sgomento delle famiglie per una sentenza difficile da accettare, dove la pena è del tutto sproporzionata rispetto ad un reato che ha spezzato la vita di due giovani ragazzi".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi