Si schianta in autostrada con l’auto rubata e scappa: 23enne denunciato dalla polizia - L’episodio avvenuto lungo l’A14 nel territorio di Petacciato
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


30 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Cronaca 29/10

Si schianta in autostrada con l’auto rubata e scappa: 23enne denunciato dalla polizia

L’episodio avvenuto lungo l’A14 nel territorio di Petacciato

È stato denunciato per furto aggravato il 23enne fermato questa notte dalla polizia stradale della sottosezione di Vasto nei pressi dell'autostrada A14.

La pattuglia in servizio, questa mattina, su segnalazione della sala radio del Centro Operativo Autostradale di Pescara, ha recuperato sulla carreggiata sud dell'A14, al km 460+050 nel territorio di Petacciato, una Peugeot 308 incidentata e abbandonata. Dalle verifiche degli agenti è emerso come l'autovettura fosse stata rubata poche ore prima a Pescara. La polstrada è riuscita a contattare il proprietario dell'auto accertando che la stessa era stata parcheggiata ieri sera in una via di Pescara dove poi è stata rubata.

Sono così scattate le indagini che, con il supporto della squadra di polizia giudiziaria, hanno permesso di rintracciare il ladro che, a causa delle numerose ferite riportate nel violento scontro in A14, era riuscito a percorrere a piedi solo pochi chilometri per allontanarsi dal luogo dell'incidente. Si tratta di un 23enne di Cerignola, disoccupato e già noto alle forze dell'ordine. Il giovane è stato deferito all'autorità giudiziaria per furto aggravato ed è stato trasportato al pronto soccorso di Vasto per le cure mediche.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi