Al San Pio riaperti i ricoveri in Geriatria e Medicina, Ortopedia e Urologia - Dopo le chiusure per i casi Covid si torna alla regolare attività
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


30 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 23/10

Al San Pio riaperti i ricoveri in Geriatria e Medicina, Ortopedia e Urologia

Dopo le chiusure per i casi Covid si torna alla regolare attività

Sono tornati in piena funzionalità tutti i reparti dell'ospedale San Pio di Vasto che, nelle scorse settimane, erano stati interessati da chiusura dopo diversi casi di positività al Coronavirus tra pazienti e personale sanitario. La situazione più complessa era stata quella dell'ortopedia, con 13 contagi e la necessità di chiudere il reparto trasferendo in altri reparti i pazienti. Contagi anche a Geriatria e Medicina - che condividono gli stessi spazi - e in Urologia, dove si è provveduto al blocco dei ricoveri con la disponibilità di un'area grigia - otto posti nei locali adiacenti al pronto soccorso - per sopperire alle urgenze.

Pazienti e personale sono stati sottoposti a tampone per accertare eventuali ulteriori positività al Covid-19. Completati i test di controllo e dopo la sanificazione dei locali è stato possibile riaprire i reparti ai nuovi ingressi. Già sabato scorso si erano riaperte le porte di Geriatria e Medicina, in settimana è ripresa anche l'attività dei reparti di Ortopedia e Urologia. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi