"Rinviare le prove fisiche del concorso per vigili per tutelare i 268 candidati e i commissari" - D’Elisa: "Irresponsabile far sostenere l’esame durante l’emergenza sanitaria"
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


20 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Politica 15/10

"Rinviare le prove fisiche del concorso per vigili per tutelare i 268 candidati e i commissari"

D’Elisa: "Irresponsabile far sostenere l’esame durante l’emergenza sanitaria"

Alessandro d'Elisa (gruppo misto)Rinviare le prove fisiche del concorso per gli agenti municipali. Lo chiede all'amministrazione comunale di Vasto il consigliere comunale del gruppo misto, Alessandro d'Elisa, a causa dell'emergenza Covid.

Quindici i posti dal assegnare mediante il concorso pubblico, per titoli ed esami, indetto il 1° ottobre 2019, con il 40% dei posti riservato a coloro che già hanno lavorato per almeno 36 mesi alle dipendenze del Comune di Vasto.

Secondo l'esponente del centrodestra, la Giunta Menna "neppure si è preoccupata del particolare momento di criticità sanitaria mondiale e nazionale", che sta portando a una rapida crescita dei contagi, "convocando, irresponsabilmente, i 268 candidati" per le prove fisiche il cui inizio è fissato per oggi, 15 ottobre, alle 15. Si svolgeranno nel Parco Muro delle Lame. Tra le verifiche atletiche previste, "la corsa piana di 1.000 metri nel tempo massimo di 5 minuti e 30 secondi per gli uomini e di 6 minuti e 30 secondi per le donne, il salto in alto in massimo tre tentativi per superare i 90 centimetri per gli uomini e i 70 per le donne ed infine i piegamenti sulle braccia, senza riposo tra una ripetizione e l’altra, senza toccare il terreno con il petto, per 15 volte per gli uomini e 7 volte per le donne". Prove che il centrodestra ha contestato, senza successo, in Consiglio comunale "considerandole discriminanti", afferma d'Elisa, "per alcune categorie di partecipanti, quali ad esempio le donne in gravidanza". 

Alla luce del Dpcm del 13 ottobre, D'Elisa invita il sindaco, Francesco Menna, a sospendere le prove fisiche "a tutela della salute dei partecipanti, della commissione comunale esaminatrice, dei giudici di gara abilitati Fidal e dei cittadini", scrive in un comunicato, "fino a quando l'emergenza sanitaria non sia stata superata o contenuta e, comunque, a tenere le stesse prove anche dopo quelle scritte, pratiche e orali che il bando stesso prevede".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi