Il sindaco: "I 2 positivi non hanno vita attiva in paese, ma non abbassare la guardia" - Giangiacomo: "Niente allarmismi, ma non farsi trovare impreparati"
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


20 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Il sindaco: "I 2 positivi non hanno vita attiva in paese, ma non abbassare la guardia"

Giangiacomo: "Niente allarmismi, ma non farsi trovare impreparati"

A Fresagrandinaria il sindaco Giangiacomo rassicura i cittadini, ma chiede loro di fare attenzioneLa Asl sta ricostruendo i contatti stretti delle due persone contagiate dal Covid-19 a Fresagrandinaria, ma bisogna evitare allarmismi perché, "pur trattandosi di casi conclamati, le due persone non hanno vita attiva nel paese". Lo scrive il sindaco, Lino Giangiacomo, in un avviso alla cittadinanza.

Nel documento, il primo cittadino riporta la comunicazione che ha ricevuto dalla Asl: le indagini epidemiologiche "sono ancora in corso e stanno evidenziando i relativi contatti stretti, per i quali sarà adottata la prescritta misura dell'isolamento fiduciario domiciliare in sorveglianza attiva".

"Sappiamo tutti - scrive Giangiacomo - che il virus ha ripreso a circolare velocemente e che l'unico mezzo per contrastarlo il più possibile è seguire i protocolli di sicurezza", quindi "il personale sanitario ci chiede di fare attenzione e di non abbassare la guardia. Voglio rassicurarvi che, pur trattandosi di casi conclamati, le due persone non hanno vita attiva nel paese, non sono solite frequentare locali e luoghi pubblici e che l'azienda cui la persona si recava per lavoro ha attivato tutte le procedure necessarie per il contenimento di eventuali contagi. Pertanto è opportuno non creare eccessivi allarmismi e continuare a vivere serenamente ma con occhio vigile pensando che probabilmente con questa piaga dovremo convivere ancora a lungo e non dobbiamo farci trovare impreparati".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi