Il Dpcm: mascherine sempre, chiusura anticipata dei locali e stop alle feste - Covid-19, ecco il decreto di Conte con le nuove norme di contenimento
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


20 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Roma   Politica 13/10

Il Dpcm: mascherine sempre, chiusura anticipata dei locali e stop alle feste

Covid-19, ecco il decreto di Conte con le nuove norme di contenimento

Giuseppe ConteMascherine sempre, chiusura anticipata dei locali e feste vietate. Ecco le norme del Dpcm firmato nella notte dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

Mascherine – Tutti devono "avere sempre con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie, nonché l'obbligo di indossarli nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private" e all'aperto, fatta eccezione per i luoghi all'aperto in cui "sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi". L'uso della mascherina è "fortemente raccomandato" anche dentro casa "in presenza di persone non conviventi".

Feste - Vietate le feste, sia al chiuso sia all'aperto. Rimangono chiuse discoteche e sale da ballo. Consentiti congressi e fiere. Si possono celebrare i matrimoni, ma ai conseguenti banchetti e feste non possono partecipare più di 30 persone. Anche nelle case è "comunque fortemente raccomandato di evitare feste e di ricevere persone non conviventi" in numero "superiore a 6".

Scuole - Sospesi viaggi d'istruzione, gemellaggi, visite guidate e uscite didattiche, ad esclusione di orientamento, tirocini e percorsi per le competenze trasversali. Non è prevista la didattica a distanza.

Movida - Bar, ristoranti, pub, gelaterie e pasticcerie possono restare aperti fino alle 24 se hanno il servizio al tavolo, altrimenti fino alle 21. Consentiti consegna a domicilio e asporto, ma "con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze dopo le 21".

Eventi e sport - Confermati i limiti al numero degli spettatori: 200 persone al chiuso, 1000 all'aperto, con distanza interpersonale di almeno un metro e assegnazione dei posti. Eventuali deroghe devono essere concordate da Regioni e Ministero della Salute. Vietati gli sport di contatto a carattere amatoriale.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi