Il Dpcm: mascherine sempre, chiusura anticipata dei locali e stop alle feste - Covid-19, ecco il decreto di Conte con le nuove norme di contenimento
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Roma   Politica 13/10

Il Dpcm: mascherine sempre, chiusura anticipata dei locali e stop alle feste

Covid-19, ecco il decreto di Conte con le nuove norme di contenimento

Giuseppe ConteMascherine sempre, chiusura anticipata dei locali e feste vietate. Ecco le norme del Dpcm firmato nella notte dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

Mascherine – Tutti devono "avere sempre con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie, nonché l'obbligo di indossarli nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private" e all'aperto, fatta eccezione per i luoghi all'aperto in cui "sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi". L'uso della mascherina è "fortemente raccomandato" anche dentro casa "in presenza di persone non conviventi".

Feste - Vietate le feste, sia al chiuso sia all'aperto. Rimangono chiuse discoteche e sale da ballo. Consentiti congressi e fiere. Si possono celebrare i matrimoni, ma ai conseguenti banchetti e feste non possono partecipare più di 30 persone. Anche nelle case è "comunque fortemente raccomandato di evitare feste e di ricevere persone non conviventi" in numero "superiore a 6".

Scuole - Sospesi viaggi d'istruzione, gemellaggi, visite guidate e uscite didattiche, ad esclusione di orientamento, tirocini e percorsi per le competenze trasversali. Non è prevista la didattica a distanza.

Movida - Bar, ristoranti, pub, gelaterie e pasticcerie possono restare aperti fino alle 24 se hanno il servizio al tavolo, altrimenti fino alle 21. Consentiti consegna a domicilio e asporto, ma "con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze dopo le 21".

Eventi e sport - Confermati i limiti al numero degli spettatori: 200 persone al chiuso, 1000 all'aperto, con distanza interpersonale di almeno un metro e assegnazione dei posti. Eventuali deroghe devono essere concordate da Regioni e Ministero della Salute. Vietati gli sport di contatto a carattere amatoriale.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi