Due bambini positivi a Gissi, uno a Liscia: chiuse due scuole materne - I sindaci: "Non frequentevano le lezioni dalla settimana scorsa"
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Gissi   Attualità 13/10

Due bambini positivi a Gissi, uno a Liscia: chiuse due scuole materne

I sindaci: "Non frequentevano le lezioni dalla settimana scorsa"

AGGIORNAMENTO ORE 17.45 - Il bollettino delle scuole territorio è costretto ad aggiornarsi con un altro caso a Liscia. Si tratta di un piccolo alunno della scuola dell'Infanzia per il quale il sindaco Antonio Di Santo ha ricevuto l'ufficialità della positività dalla Asl. La scuola resterà temporaneamente chiusa.

"Da notizie confermate dalla scuola – dice il sindaco – il bambino in questione già dal 6 ottobre non ha frequentato perché sintomatico. In ogni caso si sono attivati tutti i protocolli previsti a tutela dei bambini e del personale scolastico, e sono stati forniti alla Asl i nominativi e i recapiti di tutti gli alunni che frequentano la scuola dell’infanzia. Gli uffici preposti della Asl contatteranno nelle prossime ore le famiglie interessate.
Per il momento solo la scuola dell’infanzia rimarrà chiusa per quarantena; per la scuola primaria le lezioni si svolgeranno regolarmente, salvo nuovi sviluppi.
L'amministrazione cercherà di tenere aggiornati i cittadini sull'evolversi della situazione ricordando che ora più che mai è indispensabile tenere l'attenzione al massimo e rispettare scrupolosamente le indicazioni che ci vengono fornite su distanziamento e mascherine. Ricordiamoci che il momento è delicato e per evitare ulteriori chiusure non possiamo solo affidarci alla fortuna (ne abbiamo avuta in abbondanza fino ad ora), ma anche e soprattutto ad un forte senso civico e di rispetto. In ogni caso, la situazione al momento è sotto controllo, pertanto invito tutti a stare tranquilli e a evitare allarmismi.
Inoltre a nome dell'amministrazione comunale e di tutta la comunità esprimo vicinanza e sostegno alla famiglia, augurando al contempo una pronta guarigione al piccolino.

GISSI
Due bambini sono risultati positivi al Covid-19 a Gissi
. Uno dei due frequenta la scuola dell'infanzia Statale, l'altro la scuola Primaria di primo grado

A darne notizia è il sindaco, Agostino Chieffo, che è stato contattato dalla Asl Lanciano Vasto Chieti:

"Da notizie raccolte dal sottoscritto, confermate anche dalla scuola, i bambini in questione già dalla prima metà della settimana scorsa non hanno partecipato alle lezioni, quindi non hanno frequentato i locali scolastici. In ogni caso, si stanno adottando le precauzioni previste dai protocolli ministeriali a tutela della salute dei bambini e del personale scolastico.
La scuola sta fornendo alla Asl i nominativi di tutti i bambini che la settimana scorsa sono stati in contatto con i due risultati positivi; gli uffici preposti della Asl contatteranno le famiglie interessate nelle prossime ore e forniranno loro le disposizioni del caso.
Eccetto che per i bambini che hanno avuto contatti diretti con i due risultati positivi (le cui famiglie, lo ripeto, saranno contattate dalla Asl), così come prescritto dai protocolli, per il resto dei bambini le lezioni continueranno a svolgersi regolarmente.

Vi informo che, oggi pomeriggio, alla chiusura delle scuole, in via precauzionale, i locali saranno oggetto di un intervento di sanificazione straordinario tramite ditta specializzata. Informo, altresì, che gli scuolabus vengono già sanificati quotidianamente al termine del servizio e così sarà fatto sino al termine dell’emergenza.
È inutile nascondercelo, la situazione è certamente difficile e non esistono soluzioni risolutive; è chiaro però, che se vogliamo uscirne presto limitando i danni, ogni uno di noi, nell’ambito delle rispettive responsabilità, pur mantenendo sempre la lucidità e la calma, deve fare la propria parte: oggi più che mai è necessario che tutti rispettino le regole e le prescrizioni!
Infatti, al di la di ogni altra questione, il rispetto delle regole e delle prescrizioni rimane l’unico modo sicuramente efficace per limitare la diffusione del contagio e quindi i pericoli per noi stessi, le nostre famiglie e tutti gli altri.
Considerata la delicatezza della questione, sarà mia cura tenere la cittadinanza costantemente informata sugli sviluppi.
Grazie a tutti".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi