San Salvo   Sport 11/10/2020

Da San Salvo parte la prima tappa abruzzese. Frazione dura: arrivo in montagna a Roccaraso

Il Giro d’Italia 2020: oggi la carovana rosa deve percorrere 208 chilometri

La partenza a San Salvo Marina

La prima tappa Abruzzese del Giro d'Italia 2020 vede protagonisti due ciclisti portoghesi. La San Salvo-Roccaraso, di 208 chilometri, è dominata da Ruben Guerreiro. Al secondo posto lo spagnolo Jonathan Castroviejo.

Rimane in maglia rosa l'altro portoghese, Joao Almeida.

ORE 10.30 - La nona tappa è partita da piazzale Cristoforo Colombo sotto la pioggia, discreto pubblico presente frenato probabilmente anche dalle modeste precipitazioni. Dal palco dell'evento ripetuti gli appelli a indossare le mascherine in rispetto di quanto stabilito dall'ultimo dpcm. 
Presenti sulla linea della partenza il sindaco Tiziana Magnacca e gli assessori Giancarlo Lippis, Tonino Marcello e Toni Faga. Il primo cittadino così ha commentato l'evento: "Siamo orgogliosi di aver portato nei nostri due mandati per due volte la partenza del Giro d'Italia. Auspichiamo ora di avere prossimamente anche l'arrivo di una tappa".

-----

La Maglia rosa João AlmeidaStop alle auto, largo alle bici. È il giorno della prima tappa abruzzese di questa insolita edizione autunnale del Giro d'Italia, che si svolge a ottobre a causa dell'emergenza Covid e delle conseguenti restrizioni della scorsa primavera. 

La prima frazione che si snoda sulle strade dell'Abruzzo è la San Salvo-Roccaraso. Si parte dal litorale di San Salvo Marina per arrivare in montagna, sull'altopiano dell'Aremogna, dopo un percorso lungo 208 chilometri. 

Chiuse al traffico le strade su cui passeranno i ciclisti: il lungomare di San Salvo, la Statale 16 nel tratto compreso tra San Salvo Marina e l'incrocio con la Provinciale 212 Istonia e alcune strade urbane di Vasto: via Magnacervo, via Roma, via Crispi, piazza Verdi, corso Mazzini e via Incoronata. 

Il passaggio a Vasto in via Magnacervo

La presentazione della tappa

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi

       

      Chiudi
      Chiudi