Ruba un’auto e fugge in A14: 19enne arrestato dalla polizia stradale dopo l’inseguimento - Il giovane è finito contro un guard rail ed è poi fuggito a piedi
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

San Salvo   Cronaca 10/10

Ruba un’auto e fugge in A14: 19enne arrestato dalla polizia stradale dopo l’inseguimento

Il giovane è finito contro un guard rail ed è poi fuggito a piedi

Un 19enne è stato arrestato dalla polizia stradale la scorsa notte dopo un lungo inseguimento in autostrada dove il giovane era stato intercettato a bordo di un'auto rubata

Il giovane "aveva forzato la portiera di una Fiat Panda parcheggiata ieri sera in una via del centro cittadino di Ceppegatti e, postosi alla guida, aveva imboccato a tutta velocità la A14 con l’intento di rientrare in Puglia", spiega una nota della polstrada. La pattuglia della sottosezione polizia stradale di Vasto sud lo ha intercettato poco prima delle 22, sull'autostrada A14, dopo aver ricevuto segnalazione dal Coa di Pescara.

All'intimazione dell'alt da parte degli agenti il malvivente non si è fermato ma ha aumentato la velocità dell'auto, "ponendo a repentaglio l’incolumità degli altri utenti della strada. Lasciata l’autostrada al casello di Termoli si immetteva sulla SS87 dove continuava la fuga ancora per qualche chilometro fino alla rampa di un cavalcavia del comune di Guglionesi dove perdeva il controllo del mezzo e impattava su un guard-rail. Abbandonata l’auto, tentava stavolta di dileguarsi a piedi nelle campagne adiacenti".

Quando è stato raggiunto dagli agenti della polstrada ha reagito contro di loro, dimenanddosi nel tentativo di divincolarsi. È stato quindi arrestato e identificato come D.C., 19 anni, disoccupato di San Severo. Nella notte è stato trasferito nella casa circondariale di Chieti. Dovrà rispondere di furto aggravato e rapina impropria. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi