Birdwatching dalla foce del Sinello a quella del Trigno: questa mattina l’iniziativa del FOCE - Con le associazioni GFV e ABM per parlare di Punta Aderci e riserva Foce del Trigno
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


25 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Ambiente 10/10

Birdwatching dalla foce del Sinello a quella del Trigno: questa mattina l’iniziativa del FOCE

Con le associazioni GFV e ABM per parlare di Punta Aderci e riserva Foce del Trigno

Si è svolta questa mattina, in occasione della giornata mondiale degli uccelli migratori, la visita ornitologica alle foci dei fiumi Sinello in Abruzzo e Trigno in Molise, per unire idealmente e fisicamente con la presenza di una trentina di partecipanti, la foce della riserva naturale di Punta Aderci (Sinello) con quella di una istituenda area protetta (Trigno). Ad organizzare la visita, il Forum Civico Ecologista (FOCE), il Gruppo Fratino Vasto (GFV) e Ambiente Basso Molise (ABM).

Sono state osservate varie specie ornitiche: garzette, aironi, bianchi maggiori, aironi cenerini, cormorani, germani reali, gallinelle e gabbiani. Inoltre sono state segnalate, a chi di competenza, delle situazioni di tipo venatorio e urbanistico nella riserva di Punta Aderci. Alla foce del Trigno sono state illustrate ai partecipanti tutte le iniziative prese in accordo con l'amministrazione comunale di Montenero di Bisaccia per l'istituzione della riserva naturale Foce Trigno.

Notevole la differenza delle presenze ornitiche fra le due foci. Molte più presenze di uccelli alla foce del Trigno rispetto a quella del Sinello, dove il disturbo antropico è arrivato, purtroppo, a livelli insostenibili. I partecipanti si sono salutati confidando nella risoluzione dei problemi al Sinello, e in Molise in una sollecita legge regionale per la riserva Foce del Trigno.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi