Regolamento del verde pubblico e privato: tutti d’accordo in Consiglio comunale - Approvate le nuove norme ambientali. Accolti emendamenti dell’opposizione
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Ambiente 06/10

Regolamento del verde pubblico e privato: tutti d’accordo in Consiglio comunale

Approvate le nuove norme ambientali. Accolti emendamenti dell’opposizione

Vasto: il Comitato per la tutela del verde ha raccolto 1500 firme per chiedere l'approvazione del Regolamento del verde pubblico e privatoTutti d'accordo sulla tutela delle aree verdi. Il Consiglio comunale ieri sera ha approvato all'unanimità il Regolamento del verde pubblico e privato.

L'unità di intenti è stata raggiunta dopo che la maggioranza di centrosinistra ha accolto una serie di emendamenti dell'opposizione. Il varo del Regolamento era stato chiesto dagli ambientalisti, che hanno aderito a un comitato istituito proprio per promuovere l'approvazione delle nuove regole sulla cura delle aree pubbliche e private. Una proposta, quella del Comitato per la tutela del verde, sostenuta da una petizione popolare firmata da 1500 vastesi. Dopo i rinvii delle scorse sedute, ieri è arrivata l'approvazione unanime. 

Il sindaco, Francesco Menna, e l'assessora alle Politiche ambientali, Paola Cianci, esprimono soddisfazione per l'unanime via libera al documento: "Ringraziamo la presidente della Commissione Affari generali, Maria Molino per il lavoro svolto e i consiglieri comunali per aver condiviso il documento portato in approvazione", dichiarano in una nota congiunta i due amministratori comunali. Il Regolamento "è stato predisposto con la collaborazione delle associazioni che partecipano al Tavolo per l'Ambiente, al Comitato Cittadino del Verde ed il prezioso lavoro dei tecnici comunali specializzati in materia forestale. Le finalità di tutela del patrimonio arboreo che caratterizzano il documento approvato, alla stregua dei regolamenti di città importanti come Torino che sono un buon esempio di gestione del verde cittadino, contribuiranno a valorizzare gli interventi sui giacimenti naturali della nostra città".

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi