Discarica sotto il viadotto, pessimo biglietto da visita all’ingresso della città - Lo sfalcio dell’erba incolta ha fatto venire alla luce immondizia sparsa dappertutto
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


20 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Ambiente 05/10

Discarica sotto il viadotto, pessimo biglietto da visita all’ingresso della città

Lo sfalcio dell’erba incolta ha fatto venire alla luce immondizia sparsa dappertutto

Vasto: immondizia sotto il viadotto HistoniumOrmai è così da anni. La scarpata al di sotto del viadotto Histonium è una discarica. All'ingresso più trafficato, Vasto offre un pessimo biglietto da visita. 

Sacchi d'immondizia indifferenziata, rifiuti ingombranti, pezzi di mobili e l'elenco potrebbe continuare. Spesso le buste della spazzatura vengono lasciate da mani ignote anche lungo l'Istonia, all'altezza della fermata bus che si trova quasi all'incrocio con piazza Verdi. 

A sollevare il problema, mai risolto in passato, è Marco Cannarsa, responsabile locale della Geav, l'associazione delle guardie ecologiche ambientali volontarie: "Registriamo un continuo abbandono di rifiuti in quell'area, che non viene monitorata. Mancano le telecamere. Inoltre, dopo la pulizia del terreno, registriamo il taglio sconcertante di oltre una ventina di alberi. Auspichiamo che si trovi una soluzione a questi abbattimenti incontrollati".

Il recente sfalcio della vegetazione incolta sul pendio al di sotto di via Magnacervo, via Roma e via Crispi ha fatto venire alla luce il terreno cosparso di pattume. Al taglio delle erbacce andrebbe unita anche la pulizia del suolo.

Qui la replica dell'assessore ai Servizi manutentivi, Gabriele Barisano: LEGGI.

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi