In scena al d’Avalos il teatro delle emozioni: "Rompe la finzione scenica e coinvolge il pubblico" - Feste patronali 2020. "Le strade del vivere", più che uno spettacolo un’esperienza
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


20 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Eventi 30/09

In scena al d’Avalos il teatro delle emozioni: "Rompe la finzione scenica e coinvolge il pubblico"

Feste patronali 2020. "Le strade del vivere", più che uno spettacolo un’esperienza

Vasto, Palazzo d'Avalos: Le strade del vivereNelle feste patronali in onore di San Michele segnate dall'emergenza Covid, a Vasto c'è stato spazio per il teatro. E per la sperimentazione teatrale, che è andata in scena, sotto la regia di Fabio Cieri, nel cortile di Palazzo d'Avalos. 

Le strade del vivere è il titolo dell'opera "che mira a rompere la finzione scenica", spiega Debora D'Annunzio, attrice nella rappresentazione "che permette agli attori di contattare ed esprimere le proprie emozioni" e, in questo modo, "regala al pubblico la possibilità di emozionarsi superando la linearità di una logica didascalica. La teatralizzazione di frammenti narrativi e riflessivi, in chiave analogica, permette infatti di superare la mente per arrivare dritta al cuore di ognuno. Con l’intento di riproporre lo spettacolo non in semplice replica, ma in forma esperienziale sempre in armonia con i contesti di volta in volta nuovi, per emozionare ed emozionarci di più, auguro a tutti (in primis a me) più consapevolezza. Più consapevolezza - conclude Debora - nel percorrere le strade nel vivere, più coscienza di quello che è attorno, più presenza nell’attraversare; meno timore nel ricalcolare i percorsi e più leggerezza nei viaggi".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi