Menna: "Nessun dissesto finanziario, solo un accantonamento deciso dalla Corte costituzionale" - I conti del Comune: la replica del sindaco al centrodestra
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


25 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Politica 25/09

Menna: "Nessun dissesto finanziario, solo un accantonamento deciso dalla Corte costituzionale"

I conti del Comune: la replica del sindaco al centrodestra

Francesco Menna"Come sempre l'opposizone si dimostra una grande produttrice di bufale, oltre che esperta seriale di atti di terrorismo cittadino". Francesco Menna replica a muso duro al centrodestra, che lo accusa di aver portato il Comune di Vasto sull'orlo del dissesto [LEGGI]. "La situazione finanziaria", ribatte il sindaco, "non è assolutamente critica. Conti in positivo nonostante la grande crisi finanziaria degli ultimi anni che ha colpito tutti i Comuni. Basta vedere quello che sta accadendo ai Comuni di Pescara, Benevento, Formia, Chieti, Torino, Milano, tanto per citarne alcuni".

Menna respinge le accuse e precisa "che non è stato chiesto alcun mutuo quindicennale e quello che qualcuno chiama buco o profondo rosso è un accantonamento prudenziale che va fatto all'interno del bilancio. Infatti, a seguito della sentenza della Corte costituzionale numero 4 del 2020, rintracciabile su Internet, si determina un maggior accantonamento al fondo crediti di dubbia esigibilità di circa 16 milioni di euro. La divergenza con il collegio dei revisori è riferita al piano di rientro che riguarda - afferma il sindaco - un'agevolazione finanziaria favorevole alla comunità vastese a cui l'amministrazione intende accedere e che non è condivisa per ragioni tecniche. In questi anni è bene ricordare che sono stati azzerati conti antichi con il Civeta, con la Pulchra e con il tesoriere per diversi milioni di euro".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi