Continue sassate contro l’installazione: la piramide della Siv ridotta a bersaglio dei vandali - Inciviltà dilagante al parco "Moscato"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


21 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 23/09/2020

Continue sassate contro l’installazione: la piramide della Siv ridotta a bersaglio dei vandali

Inciviltà dilagante al parco "Moscato"

Sono il simbolo del più grande insediamento industriale del territorio che dà lavoro, nonostante le difficoltà, a migliaia di persone in tutto il Vastese, nonostante questo, finiscono nel mirino dei vandali. 
Parliamo delle piramidi di vetro donate dall'allora Società Italiana Vetro al Comune di Vasto e che, in passato, erano state posizionate all'incrocio tra via Tobruk e via San Michele

In particolare, una di queste, installata nel parco "Moscato", una traversa di via del Porto, è praticamente stata distrutta dalle continue sassate sebbene resista ancora in piedi. Da tempo, i residenti della zona, non coperta dalle telecamere, lamentano degrado, maleducazione e inciviltà [LEGGI].
Così, a più riprese la piramide, nonostante tutto tra i simboli del lavoro nel territorio, oggi appare danneggiata in modo irreparabile. A rendere ancora più desolante il quadro c'è la scritta, apposta già un mese e mezzo fa, "Dux" alla base dell'installazione.

Una piaga, quella del vandalismo, che quest'estate non ha risparmiato neanche gli angoli più belli della città: le vetrate del lungomare, il pontile e, addirittura, il trabocco di Punta Aderci [LEGGI]. 

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi