"Il dovere di ricordare", sabato 26 settembre la Festa della Marina Militare - Alle 18 convegno sulla II Guerra Mondiale per gli 80 anni dall’entrata nel conflitto
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


22 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Eventi 23/09

"Il dovere di ricordare", sabato 26 settembre la Festa della Marina Militare

Alle 18 convegno sulla II Guerra Mondiale per gli 80 anni dall’entrata nel conflitto

Si terrà a Vasto sabato 26 settembre, "Il dovere di ricordare" giornata della Festa della Marina Militare, istituita nel 1939, per iniziativa dell'amministrazione comunale e delle associazioni combattentistiche e d'arma di Vasto e del territorio.

"L'ottantunesimo anniversario si sarebbe dovuto celebrare lo scorso 10 giugno - afferma Luca Di Donato, presidente della sezione di Vasto dell'associazione nazionale marinai d'Italia - ma le norme di contenimento dell'epidemia Covid-19 hanno impedito di dare il giusto risalto alla giornata che ci fa ricordare una delle più significative ed ardite azioni compiute sul mare nel corso della Prima Guerra Mondiale: l'impresa di Premuda".

Giornata, quella del 10 giugno, che avrebbe dovuto anche ricordare gli ottanta anni dall'entrata in guerra dell'Italia nel secondo conflitto mondiale.

"Due ricorrenze per una stessa data - sottolinea il sindaco Francesco Menna - Da qui la decisione di omaggiare la Festa della Marina Militare e di onorare gli eventi del 10 giugno 1940 con un doppio appuntamento rappresentato dal convegno e dall'esibizione della Fanfara 'La Marmora' dei Bersaglieri in congedo di Casoli".

Il 26 settembre alle ore 18.00, avrà inizio il convegno "La seconda Guerra Mondiale. Il ricordo dei 55 cittadini vastesi scomparsi nelle acque del Mare Mediterraneo indossando una divisa militare". Interverranno il generale di divisione dei Carabinieri a riposo Gianfranco Rastelli, che ricorderà la vita e l’attività del regio cacciatorpediniere Gioberti accompagnata dalla testimonianze della figlia Anna e della nipote Tiziana del sottocapo Michele Smargiassi, mentre il generale di divisione dei Carabinieri a riposo Luigi Bacceli racconterà degli ultimi momenti di vita della nave e del marinaio Tommaso Di Giovancesario.

Al termine dell'incontro previsto le ore 19.00, ci sarà il concerto della Fanfara 'La Marmora' dei Bersaglieri in congedo di Casoli diretta dal maestro Giorgio Travaglini con il capo fanfara Mariano Giuliante.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi