Vasto Marina mercoledì senz’acqua: va riparato il tubo di via Gargano, allagata da 7 giorni - Sasi: "Chiusura dell’erogazione idrica dalle 8 fino alle ore serali"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 21/09

Vasto Marina mercoledì senz’acqua: va riparato il tubo di via Gargano, allagata da 7 giorni

Sasi: "Chiusura dell’erogazione idrica dalle 8 fino alle ore serali"

Vasto Marina: via Gargano allagata da 7 giorniVasto Marina resterà senz'acqua dal mattino alla sera di mercoledì 23 settembre "a causa di interventi urgenti di riparazione della condotta in via Gargano". Lo annuncia la Sasi, la società che gestisce il servizio idrico integrato (acqua potabile, fogne e depurazione) in 92 dei 104 comuni della provincia di Chieti.

Da una settimana via Gargano è allagata: da una fenditura dell'asfalto esce continuamente acqua a causa di una rottura che si è verificata martedì scorso. 

"Rubinetti a secco nella giornata di mercoledì prossimo, 23 settembre, dalle 8 alle ore serali della stessa giornata", si legge in una nota diramata stasera dalla società. "I tecnici della Sasi sono consapevoli delle difficoltà che i cittadini dovranno affrontare e assicurano che cercheranno di ripristinare il servizio nel più breve tempo possibile. Purtroppo quando si effettuano lavori di questo tipo, legati a rotture improvvise e imprevedibili, non si può stabilire con precisione la fine dell'operazione e quindi non si può definire l'orario di ridistribuzione della risorsa idrica. Tutto si svolgerà, come sempre, con l'obiettivo di ridurre, per quanto possibile, i problemi". 

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi