Atto di violenza dentro la villa comunale: minorenni feriti, uno è ricoverato. Indaga la polizia - Testimoni raccontano di aver visto un’aggressione ieri sera alle 23
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 21/09

Atto di violenza dentro la villa comunale: minorenni feriti, uno è ricoverato. Indaga la polizia

Testimoni raccontano di aver visto un’aggressione ieri sera alle 23

Fabio CapaldoIndaga la polizia su un episodio di violenza avvenuto ieri sera nella villa comunale di Vasto

Testimoni raccontano di essersi trovati di fronte a quella che definiscono un'aggressione ai danni di 5 o 6 ragazzi tra i 13 e i 16 anni.

Per alcuni si sono rese necessarie le cure dei medici dell'ospedale San Pio da Pietrelcina: due giovani sono finiti al Pronto soccorso, uno di loro è tuttora ricoverato in Pediatria con un trauma cranico non commotivo.

In base alle testimonianze, tutto è successo attorno alle 23. I ragazzi si trovavano nel parco del centro storico, quando sarebbe arrivato un altro gruppo di giovani. Questi ultimi, presumibilmente più grandi di loro (ma pare ci fossero anche dei minorenni), li avrebbero aggrediti prendendoli a calci e pugni e provocando la caduta di alcuni ragazzi.

Uno dei presenti ha telefonato alle forze dell'ordine. Sul posto è giunta subito una pattuglia del Commissariato di via Bachelet.

Aperta un'inchiesta. "La vicenda è tutta da ricostruire", si limita a dire il dirigente del Commissariato di Vasto, vice questore aggiunto Fabio Capaldo. Gli investigatori stanno cercando di acquisire il prima possibile tutte le testimonianze per giungere alla completa ricostruzione dei fatti e all'individuazione dei responsabili.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi