Feste patronali: la statua di San Michele portata a Santa Maria maggiore - Processione senza fedeli per il rispetto delle norme anti-Covid
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


21 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Eventi 20/09/2020

Feste patronali: la statua di San Michele portata a Santa Maria maggiore

Processione senza fedeli per il rispetto delle norme anti-Covid

È stata una processione senza fedeli quella che ha dato inizio al periodo delle feste patronali a Vasto. La statua di San Michele arcangelo, oggi pomeriggio, è stata portata dalla sua chiesetta che si affaccia sul golfo alla chiesa di Santa Maria maggiore, dove resterà fino al prossimo 30 settembre. Ad imporre il rito in forma privata sono state le norme anti-Covid che prevedono una serie di restrizioni.

La statua del santo patrono è stata così portata a spalla dai membri della confraternita Sacra Spina e Gonfalone e accompagnata dai rappresentanti della locale sezione dell'Associazione Nazionale Polizia di Stato. Don Domenico Spagnoli ha guidato la preghiera lungo il tragitto.

"Oggi per la prima volta nella mia vita ho partecipato alla processione di San Michele senza la partecipazione dei fedeli - ha commentato il sindaco Francesco Menna -. Una decisione necessaria per il rispetto delle misure anti covid-19. È un momento difficile che ci costringe a notevoli restrizioni, ma che dimostrano il grande senso di solidarietà di una comunità civile e religiosa, consapevole e forte".

Domani, lunedì 21 settembre, inizieranno gli appuntamenti della Novena, nella chiesa di Santa Maria, con la partecipazione dei parroci della città [LEGGI]. Il 30 settembre, al termine della messa delle ore 18 celebrata dall'arcivescovo Bruno Forte, la statua di San Michele sarà riportata - nuovamente in forma privata - nella sua chiesa.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi