Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


7 maggio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Lanciano   Cronaca 19/09/2020

Atti vandalici nel quartiere santa Rita, Lega: "Chiederemo presidio delle forze dell’ordine"

Memmo: "Domenica 27 gazebo per la raccolta firme contro il degrado del quartiere"

Inaugurato solo qualche giorno fa e già preso di mira da atti vandalici: è quanto successo al nuovo Eco Parco di EcoLan situato nel quartiere Santa Rita a Lanciano. Episodi denunciati dagli esponenti della sezione frentana della Lega.

"Ora basta, chiederemo un presidio permanente delle forze dell'ordine in una zona che non può essere abbandonata a se stessa", ha commentato il coordinatore cittadino Fausto Memmo. Il quartiere, che conta circa 10mila abitanti, è spesso protagonista di episodi di questo genere, come spiegato da Memmo: "Vandalismo, droga e delinquenza: questo è ciò che accade quotidianamente in un’area molto popolata che non può e non deve essere abbandonata a se stessa. L'amministrazione comunale non ha mai voluto affrontare il problema e la situazione è arrivata al collasso".

In questo scenario, la Lega annuncia l'appuntamento di domenica 27 settembre, con il progetto "Incontriamo Lanciano", iniziativa finalizzata a garantire una presenza più capillare sul territorio attraverso l'incontro con i cittadini e l'ascolto delle problematiche che emergono nei diversi quartieri della città. "In segno di vicinanza ai residenti – spiega Memmo - allestiremo un gazebo per l’intera mattinata di domenica 27, in piazza Giovanni Paolo II, e raccoglieremo le firme di tutti i cittadini che vogliono combattere, insieme a noi, il degrado della zona".

"Nella prossima campagna elettorale – afferma il coordinatore - sposeremo appieno la causa della legalità e ci batteremo affinché venga istituito il presidio a tutela dei cittadini che in quel quartiere non si sentono affatto al sicuro".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi